Sicurezza, De Luca: ‘Microdelinquenza diffusa, serve repressione’

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
“C’è diffusione capillare di microdelinquenza. Dobbiamo insistere, è un lavoro lungo, non lo risolveremo in un anno o due” ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Giunta regionale, nel corso del suo appuntamento settimanale a LiraTv.

“Intanto cominciamo a contenere i fenomeni negativi – ha aggiunto De Luca – ho chiesto aiuto al ministro degli Interni, Minniti, in termini di prevenzione e repressione della camorra.

Da lunedì iniziamo con l’istallazione delle telecamere nel Rione Sanità a Napoli, che saranno in funzione entro novembre. Abbiamo fenomeni nuovi con cui confrontarci. Nelle aree urbane rischiamo di arrivare in condizione di giungla e mi riferisco anche ai problemi con la movida”.

De Luca ha ricordato l’investimento a lungo termine sulle scuole con il programma “Scuola viva”, ma ha anche spiegato che “sarà necessario usare una parola poco usata in Italia, come repressione. La usano in termini demagogici alcuni esponenti della Lega, mentre i grillini, furbi, non dicono niente sulla sicurezza e la sinistra italiana continua ad avere una posizione ideologica.

Non ricordo alcun discorso pubblico fatto da dirigenti del Pd in cui figuri parola repressione. Una forza di governo deve sapere che questa diventa indispensabile a un certo punto. Lo Stato deve reprimere. Per camminare la sera con tranquillità in strada con i miei familiari non voglio aspettare 20 anni.

Voglio ci siano le forze dell’ordine presenti sui territori in grado di contrastare e colpire delinquenti e violentatori o chi non intende rispettare le regole o prende droghe e fuma canne in strada o assume superalcolici e poi va a dare fastidio”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.