Allarme sicurezza: nuovo blitz contro gli abusivi sul lungomare di Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
Giornata festiva di Ognissanti baciata da un tiepido sole a Salerno e ovviamente le condizioni climatiche ideali si sono sposate bene per la classica passeggiata sul Lungomare cittadino. E così non poteva mancare la classica invasione di abusivi che hanno subito steso le loro lenzuola a terra per vendere la cinture, borse e giocattoli. E cosi giornata intensa di lavoro per le forze dell’ordine con controlli e sgomberi. Dalle prime ore del pomeriggio infatti fino a sera  diverse pattuglie della polizia municipale, coadiuvate dalle volanti della forze dell’ordine, hanno monitorato il tratto del litorale cittadino teatro, nei giorni scorsi, di numerosi episodi di violenza. L’ultimo in ordine di tempo ha avuto come vittima la vigilessa Stefania Greco, la quale, nel tentativo di sedare una rissa tra egiziani, è rimasta ferita all’addome e trasportata in ospedale. Al loro fianco, ancora una volta, il Questore Pasquale Errico. Nel mirino non solo i venditori ambulanti non autorizzati, ma anche i parcheggiatori abusivi e gli spacciatori di sostanze stupefacenti.

 

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. …….Nel mirino non solo i venditori ambulanti non autorizzati, ma anche i parcheggiatori abusivi e gli spacciatori di sostanze stupefacenti……E che è ?…. a succursale e Scampia !

  2. Ma posso capire una cosa?
    Ma è contro legge,ripeto,È CONTRO LEGGE o no,occupare(meglio dire invadere)suolo pubblico,vendere merce contraffatta di dubbia provenienza,vendere supporti audio visivi PIRATI(cioè copie false),fare commercio senza emettere alcun tipo di ricevuta fiscale(senza menzionare i contributi fiscali e previdenziali che ogni lavoratore deve PER FORZA versare)?
    Allora?Questo elenco fatto,è composto da azioni perseguibili penalmente?Quindi?
    Ci facciano capire,le leggi valgono solo per le brave persone,valgono solo per i fessi italiani?
    C’è solo da vergognarsi:in primis,i nostri governanti porci politici che hanno svenduto questo paese all’Europa,facendoci perdere storia e dignità;e poi,anzi soprattutto noi cittadini dobbiamo vergognarci per come ci siamo fatti spremere e calpestare senza fiatare,ma accettando mestamente tutto sto’ schifo.
    E ci meravigliamo delle persone che occupano il lungomare?L’Europa HA ORDINATO all’italiana politica l’incolumità per loro.
    Oltretutto loro,a differenza nostra,sono subito pronti a riunirsi e protestare anche se non ne hanno diritto.
    Solito sfogo inutile,sempre più deluso dalle istituzioni.

  3. non posso che associarmi e condividere lo stesso concetto di chi mi ha preceduto nel commento

  4. Noi gente per bene. Voi rassista. Venire qui per lavoro e voi arrabbiare noi. Razzista

  5. per non parlare di tutte le atività davanti alle quali si pretende l’offerta e dove sono ricomparsi i venditori di calzini.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.