De Magistris all’evento no vax. L’ira dei medici: noi, sotto choc

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
L’Ordine dei Medici di Napoli e Provincia prende le distanze dal convegno in programma martedì 14 novembre nella Sala del Consiglio Metropolitano di Santa Maria La Nova a Napoli.

“La locandina del convegno – si spiega in una nota dell’Ordine – porta come titolo ‘Nuovi obblighi e libertà di scelta. Vaccini, Salute, Scuola e Costituzione’ e vi campeggia anche il logo del Comune di Napoli.

Tra i partecipanti annunciati: il sindaco Luigi de Magistris, l’assessore Roberta Gaeta e l’assessore Annamaria Palmieri, oltre a Dario Miedico, quest’ultimo radiato dall’Ordine dei Medici di Milano per le sue idee contrarie all’impiego dei vaccini antinfluenzali che sono contrarie a tutto ciò che la professione medica deve rappresentare. In merito a questo convegno, il presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli fa sapere che l’Ordine non ha mai ricevuto alcun invito a prendere parte alla manifestazione, né tantomeno desidera riceverlo”.

“La presenza del presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli – prosegue la nota – o di qualsivoglia rappresentanza della categoria ad un appuntamento che si prefigura dannoso e privo di qualsiasi valenza scientifica, vista la partecipazione di soggetti da cui la categoria professionale dei medici ha già preso le distanze, non potrebbe che essere volta a stigmatizzare la diffusione di informazioni scorrette e pericolose per la salute pubblica”.

“Sono scioccato – dice Silvestro Scotti – nel verificare una così forte partecipazione del Comune di Napoli ad un appuntamento dequalificante e fuorviante come questo. E’ gravissimo che il Comune di Napoli abbia concesso il patrocinio ad un evento dichiaratamente No Vax, che abbia confermato la presenza del sindaco e di due suoi assessori con deleghe al Welfare e all’Istruzione, e che abbia messo in programma di ospitare l’evento nella Sala del Consiglio Metropolitano.

Più grave di tutto questo, se possibile, è l’aver accomunato l’immagine del Comune ad un convegno nel quale viene invitato a parlare di vaccini un laureato in medicina, radiato dall’Ordine per le sue idee antiscientifiche. Sottolineiamo inoltre che una evento del genere fatto durante la campagna di vaccinazione antinfluenzale rischia di passare messaggi antivaccini che avrebbero effetto sull’esitazione alla pratica vaccinale con effetti su aumento della mortalità e complicanze da influenza su soggetti anziani o fragili per patologie croniche.

Attendiamo di conoscere i motivi di una decisione simile e speriamo vivamente che il Comune di Napoli intenda fare un deciso passo indietro e che piuttosto si unisca allo sforzo della Regione, delle aziende sanitarie, dello stesso Ordine di Medici ma soprattutto dei professionisti della sanità nel’aumentare le coperture vaccinali”.

Convegno no vax:assessori Napoli, non organizzato dal Comune

“Alla luce delle sollecitazioni di chiarimento in merito al convegno “Nuovi obblighi e libertà di scelta. Vaccini, Salute, Scuola e Costituzione” che è stato organizzato dal comitato Va.Li.Ca. per martedì 14 novembre presso la sala di Santa Maria la Nova, l’amministrazione precisa che il patrocinio del Comune di Napoli, che non è certo organizzatore dell’evento, viene sempre concesso per le manifestazioni di pensiero promosse dai cittadini e dalle loro associazioni, ad eccezione dei casi in cui gli eventi siano lesivi della dignità umana e dei principi fondanti della democrazia o a scopi di lucro”.

E’ quanto affermano gli assessori alla Scuola Annamaria Palmieri e alle Politiche Sociali Roberta Gaeta. “Questo perché – precisano nella nota – il ruolo dell’Amministrazione cittadina è voler sempre favorire il confronto tra le posizioni. In questo caso la presenza di Luigi de Magistris a un tavolo di giuristi, e degli assessori Palmieri e Gaeta per i saluti, è tesa a favorire il confronto e la partecipazione delle istituzioni pubbliche coinvolte da un tema così delicato.

In questo senso abbiamo anche chiesto agli organizzatori che venissero invitati tutti gli interlocutori istituzionali e i rappresentanti di diverse posizioni della comunità scientifica”.

“La costruttiva e continuativa collaborazione con l’azienda sanitaria pubblica – prosegue la nota del Comune – con l’Ordine dei Medici e le associazioni dei pediatri è una delle sinergie più consolidate su cui si fonda da anni il nostro modus operandi.

Per tutti noi l’unico modo per stigmatizzare la carenza di informazioni è discutere, partecipare con coraggio ai dibattiti, portare le proprie argomentazioni al fine di fornire elementi di consapevolezza critica al maggior numero di persone e cittadini”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Il nuovo dogma dell’era delle multinazionali in Italia: l’infallibilità dei Vaccini e del Dio Burioni. Non toccateli, altrimenti finirete al rogo, ignoranti che non siete altro.. !
    ..fino ad oggi non sono riuscito a sentire un, che sia UNO, dibattito serio sul tema ..

  2. x Ugo
    I dibattiti seri ci sono da anni ovviamente gente come te li evita come la peste per paura di dover pensare e cambiare idea.

  3. Alex, e come ulteriore prova della nullità dei vostri argomenti e dell’assoluta mancanza di dibattito abbiamo proprio il tuo commento: zero argomenti, solo un attacco alla persona che ha espresso dubbi. Zero argomenti, questa è la verità, e tu ne sei l’ennesima prova. Potevi spiegare, argomentare dire qualcosa di utile, ma invece no, solo “così è perchè così dicono e voi vi sbagliate perchè non leggete e siete ignoranti”, questo è il riassunto di quello che voi riuscite a dire. Quelli che evitano i dibattiti siete voi, vi piace solo fare monologhi nei quali viene detto che avete ragione. Quelli che non sono d’accordo, se sono medici hanno paura di essere radiati, se non lo sono vengono bollati come creduloni ignoranti, anche se in entrambi i casi portano valanghe di documenti e prove di quanto dicono.
    Aggiungo due ultime cose: la prima è che non c’è nessun epidemia di morbillo né vi è mai stata; la seconda è che non esistono i novax ma solo persone che chiedono libertà di vaccinarsi e soprattutto una vaccinazione consapevole, previo consulto del MEDICO curante e previe analisi specifiche, ma quelli ottusi e plagiati come te non ci arrivano proprio, è inutile, siete stati indottrinati ben bene.
    Detto questo, corri a vaccinarti con tutti i 30-40 vaccini disponibili sul mercato! ma lo DEVI fare, altrimenti sei solo un presuntuoso ignorante e ipocrita: non sei tu a dire che i vaccini fanno sempre bene e non hanno nessuna reazione avversa anche permanente?? e allora CORRII a farli

  4. e un commento è saltato..proviamo così, Alex: se mi dici quando, dove e quali erano i partecipanti allora va bene, altrimenti per me sei solo uno pagato da qualcuno per dire questa cosa. Dibattito serio vuol dire tra pari, pari cultura, pari studi, senza spinte e censure e senza il “giornalista scientifico” passato per medico, parlando di tutti i pro e i contro, con dati veri e storici alla mano. Se un medico viene radiato per non aver detto quello che “si deve dire” mi spieghi dove sta la serietà nel dibattito?
    L’ottuso evidentemente sei tu che pensi che quelli visti in tv siano dibattiti seri.. in verità non sono neppure dibattiti, sono spot provaccini pagati dalle case farmaceutiche con la controparte che viene bollata come stregone o venditore di pentole bucate.
    Se vai a rileggerti i miei commenti sul tema vedrai che di argomenti ne ho a iosa, e vedrai pure che di “controargomenti” non ce ne sono, se non “lo dice la scienza” o “ha detto burioni” o “il ministro (senza laurea) ha deciso”. Aggiornati e apri i tuoi sensi se ci riesci

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.