Furto sacrilego in una chiesa salernitana, rubati monili in oro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Ammonta a diverse migliaia di euro il bottino di un furto avvenuto nella chiesa San Nicola di Mira ad Auletta nel salernitano. I ladri sacrileghi sono entrati all’interno dell’edificio sacro forzando una finestra laterale e mettendo fuori uso il sistema di allarme. Il furto è stato scoperto dal parroco che ha immediatamente sporto denuncia ai carabinieri della locale stazione.  I malviventi hanno i portato via i monili in oro donati dai fedeli alla statua di San Donato.

Non è la prima volta che le chiese del salernitano ed in particolare della Valle del Tanagro vengono saccheggiate dai ladri- Nelle scorse settimane, ignoti hanno rubato all’interno della chiesa madre di Pertosa.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.