Al Teatro Arbostella la comicità di Scarpetta con “Tre pecore viziose”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Terzo appuntamento in cartellone al Teatro Arbostella di Salerno dove per i prossimi tre week-end toccherà alla Compagnia partenopea CMS Mario Scarpetta allietare le serate del folto pubblico della struttura di Viale Verdi. Il gruppo napoletano è una new-entry per l’Arbostella ma molto conosciuto e apprezzato in tutto l’ambito regionale e non solo. La compagnia, diretta magistralmente da Mimmo Cacciapuoti si cimenterà in uno dei cavalli di battaglia del teatro scarpettiano ovvero “Tre pecore viziose”.

Scritta nel 1881 da Eduardo Scarpetta, la commedia si delinea nel più tipico stile del comico napoletano, che scrisse moltissime opere teatrali con un unico obiettivo: far ridere ad ogni costo, cercando di sfuggire alla mediazione del pensiero, assolutamente convinto che solo l’ilarità potesse offrire all’uomo l’occasione per difendersi dalla routine arida del vivere quotidiano, che annulla i sogni e le aspirazioni di ognuno.

Le pecore viziose sono appunto tre e si chiamano Fortunato, Camillo e Felice che, a dispetto della loro situazione familiare, se la spassano con tre giovani donne alle quali lasciano credere di avere serie intenzioni di sposarle. Ma dovranno fare i conti con Beatrice, figura imponente e autoritaria, moglie di Fortunato, sorella di Camillo e zia di Felice, la quale tiene le redini di tutta la famiglia, essendo la ricca proprietaria che amministra tutte le sostanze di casa. Ovviamente, in virtù di tale situazione si innescheranno dei momenti di ambiguità ed intrecci esilaranti che appassioneranno il pubblico.

La commedia scorre veloce e con momenti di vivace e fresca comicità, ruotando intorno al tema del vizio del marito che si lascia andare a divertimenti extraconiugali e della moglie ferita nell’orgoglio e giustamente restia al perdono. Intenzionale è anche la falsa solidarietà tra i “viziosi” che per effetto della loro ipocrisia imprime nel finale una direzione imprevedibile.

Sul palco oltre a Mimmo Cacciapuoti che è anche regista della pièce teatrale ci saranno Ida De Stasio, Biagio Cacciapuoti, Alfredo Mauriello, Rosaria Schiattarella, Sergio Caiazzo,  Salvatore Forte, Giuseppe Caradenti, Alessia Del Core, Sara Cacciapuoti, Gennaro Di Domenico, Salvatore Rinaldi e Rosaria Petrillo. La parte tecnica è affidata ad Antonio Napolano e Ciro Clemente mentre gli affascinanti costumi sono ad opera di Maria Pennacchio.

Spettacoli nei fine settimana 11-12-18-19-25-26 novembre 2017.  Il sabato alle 21.15 e la domenica alle 19.15. Costo del singolo biglietto 12 euro, ridotto 10.  (si consiglia prenotazione)Info e prenotazioni: 089/3867440 – 347/1869810 – www.teatroarbostella.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.