Il Tar sospende il bando del 118 dopo ricorso del gruppo Anpas

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Le associazioni aderenti ad Anpas, con capofila il Gopi Gruppo Operativo primo intervento Protezione Civile Onlus insieme all’Associazione Pubblica Assistenza Onlus Valle del Sinni e Associazione Pubblica Assistenza Il Punto Onlus, hanno ottenuto dal Tar di Salerno la sospensiva del Bando per l’affidamento delle postazioni 118 grazie al ricorso presentato dall’avvocato Dario Gioia di Salerno.

L’associazione “Gopi Protezione Civile Onlus” ritiene di essere stata ingiustamente esclusa dal bando di gara. Il Tar ha fissato in via precauzionale la sospensiva del Bando sino all’udienza che si terra il 21 Novembre 2017 presso il palazzo di giustizia di Salerno.

Il Gruppo Anpas con Capofila Gopi di Caggiano aveva partecipato al Bando di Gara per l’assegnazione delle postazioni 118 precisamente per il lotto 13 rimarcando sin dall’inizio il ruolo centrale territoriale che riveste il volontariato Anpas nell’area Sud di Salerno come protagonisti di tante attivita rivolte alla protezione civile al sanitario e quindi fondamentale anche nella gestione del servizio di emergenza.

Alla luce della decisione del Tribunale amministrativo il gruppo dirigente di Anpas ha dichiarato: “Oggi è una giornata importante per le nostre organizzazioni di volontariato aderenti al gruppo di Anpas e non solo, in quanto il Tar in via precauzionale ha sospeso il
bando indetto per l’affido del 118 in tutta la provincia di Salerno, riconoscendo ufficialmente l’importanza del volontariato e l’opera che svolge nei nostri territori”

“Speriamo solo che grazie all’attività del nostro Avvocato Gioia, l’Azienda Sanitaria di Salerno possa riconoscere il ruolo del volontariato ed in forza della Legge 106 (riforma del terzo settore) possa immaginare grazie all’art 57 della stessa una assegnazione diretta dei servizi complessi dedicati al 118; evitando il paragone tra chi opera nei principi della solidarietà e chi svolge questa attività come professione lavorativa”.

Una decisione che dà speranze anche altre associazioni salernitane escluse come il Vopi, la Croce Rossa di Salerno e il Punto di Baronissi.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. E se tornasse la gestione del 118 alle asl come era prima onde evitare infiltrazioni di ogni genere se si facessero concorsi pubblici per autisti, medici, infermieri, e barellieri in questo modo sconfiggeremo tante cose si deve tornare alla gestione pubblica dei servizi e non privatizzarli.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.