Salerno: la Cittadella giudiziaria apre i battenti a luglio

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Termineranno il prossimo aprile i lavori della Cittadella Giudiziaria di Salerno che aprirà ufficialmente i battenti entro luglio 2018. A dirlo ieri il presidente della Corte d’Appello Iside Russo e il procuratore generale Leonida Primicerio assieme al presidente del tribunale Giovanni Pentagallo e al procuratore capo Corrado Lembo

I vertici della giustizia salernitana ieri mattina hanno illustrato la situazione del nuovo palazzo di giustiziaed il crono programma dei trasferimenti

Le palazzine A, B e C sono state consegnate il 10 marzo del 2017 con la stipula del contratto di comodato d’uso tra Comune e Corte d’Appello. Il 7 novembre scorso il Comune ha ufficializzato che i lavori saranno ultimati alle altre tre palazzine ad aprile del 2018. I primi uffici a spostarsi, dopo quelli che già si sono trasferiti, saranno quelli giudiziari di Eboli rimasti nella sede distaccata soltanto per esigenze di spazio. Penale e civile di Eboli verranno spostati in contemporanea

Su La Denuncia.it di Francesco D’Ambrosio il Presidente della Corte d’Appello Iside Russo sul trasferimento alla Cittadella Giudiziaria dice:  “Lì saranno allocate tutte le funzioni e gli uffici tranne che quelli del Tribunale per i Minori”.

Con lei, nella sala-Parrilli al terzo piano, c’erano il Presidente del Tribunale Giovanni Pentagallo, il Procuratore generale Leonida Primicerio ed il Procuratore della Repubblica Corrado Lembo.

In ordine al futuro dell’attuale Palazzo di Giustizia, fulgido esempio di architettura di epoca fascista, Russo dice: “Questo edificio appartiene alla Agenzia del demanio. Non deciderà l’amministrazione della giustizia chi verrà. So che su di esso sono puntate le attenzioni dei giudici di pace e di tanti altri”.

Il secondo stralcio prevede il completamento degli edifici D (servizi generali), E (Corte d’Appello e Tribunale di Sorveglianza), F (Procura della Repubblica e Procura Generale). Aspettiamo, come annunciato dal Comune, la convocazione in luglio per la firma del contratto di comodato a beneficio del Ministero e, quindi, per la presa di possesso dei tre lotti”. (foto Comune.Salerno – Pica)

VIDEO LA DENUNCIA (ISIDE RUSSO)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.