Strumentalizzata l’aggressione di un autista: Fit Cisl Salerno prende le distanze

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Sullo sciopero dei dipendenti della Sita Sud Campania, la Fit Cisl di Salerno fa chiarezza dopo la proclamazione della mobilitazione da parte di altre sigle sindacali  e in programma il prossimo venerdì 24 novembre.

“Le sigle scioperanti sono tre su cinque presenti in azienda e non rappresentano la maggioranza dei lavoratori”, ha detto Antonello Vassallo, delegato provinciale della Fit Cisl. “Come si può notare dai documenti della procedura  di raffreddamento viene inserita la questione della sicurezza del personale dopo l’aggressione subita da un’autista della Sita Sud Campania. Questo si è fatto solo per dare peso ad una procedura che si è rilevata fallimentare per le tre sigle sindacali. L’incontro in prefettura è avvenuto molti giorni fa con esito negativo”.

A pensarla così è anche Ezio Monetta, segretario generale della Fit Cisl Salerno. “Sono perplesso e amareggiato per l’atteggiamento avuto da questi rappresentanti dei lavoratori in occasione dell’aggressione all’amico e autista S.A., delegato Cisl che ha rischiato la vita per compiere il suo dovere”, ha spiegato.

“In questi momenti i sindacati, come sta avvenendo a livello regionale e nazionale, si uniscono e cercano le possibili soluzioni da mettere in campi, cosa che a Salerno non succede con azioni equivoche. Abbiamo chiesto un incontro in azienda e abbiamo sollevato il problema a un livello superiore regionale e nazionale per fare in modo che questi episodi non si ripetano più”.

LA REPLICA DI FILT CGIL UILT UGLT

Leggendo le dichiarazioni di questi rappresentanti sindacali della fit cisl riguardo allo sciopero che si terrà venerdì p.v. alla sita sud, ci è sembrato di trovarci al cospetto di dirigenti aziendali piuttosto che sindacali.
In realtà, gia’ da qualche giorno a questa parte, stiamo assitendo ad una sorta di caccia alle streghe e ad  un maldestro ed irrispettoso tentativo di delegittimare  con metodi al quanto discutibili uno sciopero legittimo sulle cui motivazioni stiamo invece registrando un consenso trasversale da parte dei lavoratori. Non vorremmo che sia questo il vero motivo di certe prese di posizione e che siano loro a voler strumentalizzare certi argomenti.

Seg. Prov.li Salerno
FILT CGIL     UILT     UGLT

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.