Lega Serie B: Mauro Balata eletto a Milano, è il nuovo Presidente

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
L’avvocato cassazionista Mauro Balata è stato eletto oggi a Milano nuovo presidente della Lega calcio di Serie B, battendo nell’assemblea elettiva odierna l’altro candidato Gianluca Paparesta. Balata, che negli ultimi mesi ha guidato la Lega B da commissario, è riuscito nel difficile compito di ricompattare la Lega cadetta, con i club che all’unanimità avevano chiesto la sua candidatura, fino ad arrivare all’elezione della governance come richiesto dai vertici dello sport italiano. Con un lavoro straordinario in meno di due mesi è riuscito a far approvare il nuovo statuto, oltre a dare una nuova governance alla Lega cadetta, mantenendo unita e forte la Lega di Serie B.

PAPARESTA RITIRA LA SUA CANDIDATURA

“Ho aspettato l’inizio dell’assemblea chiedendo a Mauro Balata di illustrare il programma, una cosa pacifica. Il commissario mi ha comunicato che non potevo né partecipare all’elezione né illustrare il programma. Credevo che fosse un momento di confronto e crescita, ma non c’è stata occasione e ho ritirato la mia candidatura”: lo dice Gianluca Paparesta uscendo dall’assemblea elettiva di Lega B che è appena iniziata. “Alcune società mi hanno chiesto di candidarmi – aggiunge Paparesta – ora anche questi club potranno confluire sul commissario Balata. Evidentemente non si vuole il confronto. Ci sono sempre determinati poteri e determinate forze anche in assemblea B. Non volevo fare il presidente a tutti i costi, volevo dare il mio contributo ad alcune società, ora potranno seguire le direttive che qualcuno gli impartisce”. Immediata la smentita della Lega di B che ha sottolineato come il commissario Balata non ha impedito a nessuno di parlare.

LOTTI: “BUON LAVORO”

“Complimenti e “buon lavoro”. E’ questo il messaggio che il ministro per lo Sport Luca Lotti invia a Mauro Balata. “Al presidente Balata – afferma il ministro Lotti in una nota – rivolgo i miei più sinceri auguri di buon lavoro. Sono certo che anche attraverso il suo impegno e la sua dedizione il calcio italiano potrà affrontare le sfide future con maggiore forza e convinzione”.

LUNEDI LA SERIE A

Poi le attenzioni si sposteranno sull’assemblea di Serie A che si terrà lunedì prossimo, 27 novembre. Assemblea elettiva, secondo il nuovo ordine del giorno, guidata dal commissario Carlo Tavecchio che in tale veste rimane, nonostante si sia dimesso dalla carica di presidente della Federazione. Tavecchio resta commissario di Lega fino all’11 dicembre, quando scade il suo mandato. Ed entro quella data la serie A dovrebbe eleggere i suoi nuovi vertici, ma non ci hanno indicazioni precise in materia. Malagò vorrebbe che non accadesse, per poter poi commissariare la Federcalcio. I 20 presidenti di Serie A, in questo momento, sono poco propensi all’idea di un commissario in Figc. Dunque..

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.