Droga, soldi e pistola: Ciro Persico torna in carcere. Manette anche per altri due

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Hanno fatto irruzione nell’abitazine del boss Ciro Persico in via Masuccio Salernitano poco
dopo l’alba di ieri e all’interno di appartamento e locali attigui i carabinieri del Norm guidati
dal maggiore Pierpaolo Rubbo hanno rinvenuto dieci chili di droga (8,5 di hashish e 2 di
cocaina) oltre a una pistola 7.65 rubata a Serre a luglio scorso carica di munizioni e 7mila
euro in contanti.

I carabinieri di Salerno, supportati dal Nucleo Cinofili di Tito, hanno tratto in arresto, per spaccio di droga, ricettazione e detenzione abusiva di arma da fuoco e relative munizioni, tre persone. Si tratta di Ciro Persico, 57enne di Salerno, Ugo Ventre, 53enne di San Cipriano Picentino, e Gerardo Rispoli, 32enne di Salerno.

Gli arrestati ora si trovano al carcere di Fuorni. Era da tempo che i militari dell’arma tenevano sotto osservazione l’abitazione di Ciro Persico, nel cuore del centro storico di Salerno: forse ad insospettirli era stato quel via vai di persone non domiciliate
in via Masuccio Salernitano.

E così, ieri mattina, con il supporto delle unità cinofile dei carabinieri di Tito di Potenza gli uomini del maggiore Rubbo hanno cinto d’assedio il palazzo e fare irruzione all’interno dell’appartamento dove poi sono stati trovati i tre uomini.

Ciro Persico, così, torna alla ribalta della cronaca cittadina in seguito ai suoi trascorsi criminali con il clan di Amedeo Panella che era in contrasto con quello di Lucio ‘o vampiro Grimaldi: dopo l’omicidio del figlio Enzo (detto Coca Cola) avvenuto a Montecorvino
Rovella nel 2014, aveva cercato di farsi giustizia da solo contattando esponenti malavitosi dei picentini ma fu scoperto dagli inquirenti e la vendetta così non si consumò, anche perchè gli autori del delitto erano stati arrestati.

Poi fu trovato in possesso di fuochi proibiti che lui stesso ammise di voler sparare in onore del figlio morto

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. metteteli dentro e non li fate uscire piu a questa gente che non fa altro che fare questo da sempre. poi vogliono fare anche i neomelodici e nelle loro canzoni hanno da ridire su tutto e tutti, come se loro fossero un esempio di vita per la societa, e poi ecco cosa sono.

  2. Ridicola sei tu che te li difendi anche. I fatti sono chiari e i soggetti li conosciamo. Sei anche tu un illusa neomelodica?

  3. Mary tu e questa persona siete il marcio di questa società questi cognomi a Salerno sono da sempre associati a guai con la giustizia pertanto taci siete il male della società Salernitana e più in generale di quella italiana…….
    Poveri noi

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.