‘Minala al 96’ la pubblicità all’Arechi fa infuriare Avellino: il caso

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
11
Stampa
La sconfitta nel derby con la Salernitana è una ferita che gli avellinesi non riescono a rimarginare. E così anche una pubblicità allo stadio Arechi diventa motivo di litigio tra le società e tra i tifosi irpini e il patron Taccone. Procediamo con ordine. Durante la partita con la Cremonese compare “Minala al 96′, emozioni uniche”.

Il testo è comparso sui Led a bordo campo dello stadio Arechi, accompagnato dal replay del gol decisivo del centrocampista camerunese dei granata, che firmò il 2-3 finale nel derby dello scorso 15 ottobre al “Partenio Lombardi”.

L’idea – scrive Le Cronache oggi in edicola –  è dell’agenzia Creatiwa Studio. Il video della Lega che immortala quel momento diventa virale sul web con annesse polemiche. L’Avellino presenta un esposto in cui chiede la rimozione del tabellone.

Il Presidente Taccone è pressato dai tifosi irpini, addirittura in un incontro pubblico deve dare spiegazioni: “Quel messaggio sui led pubblicitari viola il regolamento Figc sulla lealtà sportiva”, hanno tuonato i tifosi irpini presenti. Taccone ha replicato concordando e rilanciando: “Abbiamo già fatto un esposto alla  società Salernitana ed alla Federazione. Ho incaricato l’addetto stampa di procedere nelle sedi opportune perchè questa è una scorrettezza inaudita.

Su questa cosa ne ho parlato proprio con Claudio Lotito in assemblea di Lega. Gli ho detto dell’esposto e che francamente non capisco cosa c’entri col calcio questa cosa qui. Volete sapere la risposta, che non mi ha per nulla convinto, di Lotito?

Mi ha detto che non gestiscono loro i led ma una società esterna, la G Sport, che ha pagato un milione di Euro per avere l’appalto. Mi manderà il contratto e proverà che ha ricevuto questi soldi e che quindi la Salernitana non può interferire.

Deontologicamente è una cosa sbagliata, per questo gli ho chiesto di fare delle pubbliche scuse. Ma più di questo che posso fare? Non posso mica prenderlo a schiaffi. Quando andiamo in Assemblea l’unico a contrastare Lotito sono io. Quando dice le cose giuste lo appoggio, ma se sbaglia no“. Intanto l’agenzia Creatiwa Studio se la ride per le tantissime visualizzazioni ottenute e fa sapere: “Un semplice gesto di salernitanità”

VIDEO PAGINA FACEBOOK LOTITO SANTO PATRONO

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

11 COMMENTI

  1. domenica al posto di Minala al ‘96 faremo passare la pubblicità della pasta FISSAN, così vediamo se vi passa il bruciore!!!

  2. Ti fa onore il fatto che tu saresti entrato e avresti bruciato tutto , sei un signore e ti lamenti della scritta Minala al 96 .
    PECORA BEEEEEEE
    BRUCIA 😂😂😂😂

  3. e vogliamo parlare di quel signore calvo alla destra del presidente Taccone che a inizio dibattito invita al rispetto e alla educazione nel confronto pubblico e che esplode,testuali parole, in”quella squadra di merda della salernitana”quando si arriva a parlare del cartellone pubb. di minala al 96 ,che all arechi manco avevamo notato..i daspo li affibbiano poi a chi porta un fumogeno allo stadio….

  4. Mi dispiace solo che il gol di Minala al 96′ non sia stato segnato in fuorigioco, perché se ora state così in quel caso cosa avreste fatto? Forse ricorso al tribunale internazionale per i diritti umani? Come siete piccoli oltre che ridicoli. Lo so che ciò che vi è accaduto è traumatico, ma non vi preoccupate e su con la vita perché giocherete solo un’altra volta contro di Noi in questo campionato. Che goduria è sempre e solo Forza Salernitana

  5. E questo sarebbe il grande capo ultras ( di ultras non avete niente) che sfotteva noi, e po sta tazz e cucchiar col suo presidente e lo chiama pure Walter, che ridicolo. Tu appicciav tutt cos? Ma chi tu? Tu che mentre i napoletani a casa tua facevano quel poco stavi a guardare dalla curva? Riunione ultras presidente così mai vista, avete fatto 10 anni di A ma avete mentalità da terza categoria, che pena vedervi mamma mi. Però mi fate tenerezza, dopo un mese e mezzo ancora pensate al cancello aperto, agli accrediti e mo pure al LED… siete uno spasso

  6. Già mi viene in mente un altro cartellone da piazzare al arecchia ” Grazie della allenamento a porte aperte” ..salernitana figure di mer…a storiche .

  7. Non lo dimenticherete mai questo Campionato 2017 /2018……..Fu’…..1 a 2 2 a 2 2 a 3……Minala al 96esimo…..

  8. vieni a Salerno ma nun u vaco ricenn…….il capellone poi…..entrava e bruciava tutte cose…..l’urina in testa…….i zulu’…….io licenzierei i vostri insegnanti……ma che avete studiato…il giaggianese……all’anima ri cafuni che sit

  9. Ma veramente “faciti” addirittura la conferenza stampa per un cancello aperto e una scritta su un tabellone luminoso, idea non certo dei tifosi della Salernitana. Allora “stati” inguaiati veramente. Accussi’ carit malat e mo bast!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.