Al Teatro Ridotto di Salerno Marco Cristi e Mago Elite protagonisti del varietà

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Un folle esperimento di teatro fantastico, un mix di cabaret e magia, in cui l’illusionismo è inserito in una storia, una cornice teatrale vera e propria. Con “La magia del Cabaret”, in scena sabato 2 (alle 21) e domenica 3 dicembre (alle 19.15) al Teatro Ridotto di Salerno prosegue “Che Comico” la stagione ideata dalla Gv Eventi con la direzione artistica di Gianluca Tortora. Sul palco Marco Cristi e Mago Elite. Un borghese ed uno scugnizzo, due personalità distinte ed agli antipodi, dalle estrazioni sociali  opposte, si incontrano sul palco e diventano amici. La familiarità che stranamente li unisce li porta a raccontarsi, spontaneamente, ognuno a modo proprio.
Di qui il pretesto per personaggi, gag, aneddoti e canzoni, ma anche momenti “alla charlot”, tra favola e poesia. Uno spettacolo che diverte, commuove, emoziona attingendo contemporaneamente al teatro ed alla magia. Da una parte Cristi, lo “scugnizzo” della risata, uno dei monologhisti più dotati del cabaret napoletano, che riesce a conquistare il pubblico con maestria, dissertando ampiamente e portando all’esasperazione i comportamenti dell’ uomo e della donna nell’approccio amoroso. Usa spesso la mimica per descrivere e ironizzare sul sesso. Dall’altra Elite, un artista davvero unico e poliedrico, un po’ mago, un po’ comico, un po’ cantante, un “prestigiattore”.
Intrattenitore completo, attore-fantasista, che detesta il “clichè del mago in smoking”, anche Elite punta sul coinvolgimento continuo dello spettatore, che diventa protagonista di esilaranti “situation comedy”. Si cambia perfino d’abito istantaneamente, un modo nuovissimo di fare magia, dichiaratamente ispirato al genio di Arturo Brachetti.
MAGO ELITE. “Magheggia” fin da bambino. In oltre 20 anni di professionismo si è esibito in tv (Italia’s got Talent, La vita in Diretta , Lab5 , Punto su di te) gira i club di cabaret di tutt’Italia ed è stato ospite fuori gara dei prestigiosi premi Charlot e Re Di Bronzo. I suoi spettacoli sono stati in scena nei più famosi teatri del Bel Paese.
MARCO CRISTI. Ha cominciato la sua carriera come artista di strada. Dal 1994 ad oggi le tappe sono state molteplici: dai club di cabaret di tutt’Italia al teatro, dalla radio alla televisione. Una carriera ventennale la sua con numerose apparizioni televisive  (La Sai L’Ultima, Un Posto al sole, La squadra, Zelig) ed il prestigioso premio Massimo Troisi.
INFO UTILI Lo spettacolo andrà in scena al Teatro Ridotto sabato 2 alle 21 e domenica 3 dicembre alle 19.15.
Il costo del singolo biglietto è di 10 euro. Per informazioni e prenotazioni: 089 233998 oppure 3274934684 – www.teatroridotto.com.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.