Rientra Schiavi: riparte da Brescia dove segnò il suo primo gol in granata

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Raffaele Schiavi torna in pista e riparte dal Rigamonti dove, due anni fa, segnò il suo primo gol in maglia granata, quando la Salernitana si ritrovava a fare il suo esordio fuori casa nella stagione che segnava il ritorno in B dei granata. Quello era anche il campionato caratterizzato dal ritorno alla base di Schiavi che, due anni fa, decise appunto di tornare nella squadra con cui aveva fatto il suo debutto in B più di dieci anni fa e con cui aveva fatto pure la trafila nelle giovanili.

Dopo aver girovagato a lungo, trovando sempre spazio in serie B, decise, terminata l’avventura a Catania, di rimettersi in gioco con la maglia della Salernitana. Nella partita di Brescia, alla seconda di campionato, Schiavi portò in vantaggio la squadra allora allenata da Torrente, firmando la sua prima rete in maglia granata. Quella sfida, per la cronaca, finì 2-2 (la doppietta di Morosini aveva permesso all’undici di Boscaglia di rimontare, poi Gabionetta ristabilì l’equilibrio). Un avvio di campionato brillante, insomma, per Schiavi che non avrebbe potuto immaginare un inizio migliore per la sua seconda avventura con la Salernitana. Ed invece, ben presto, la favola si trasforma in incubo.

Prima le critiche, per via della valanga di gol che in quella stagione il reparto difensivo si ritrovava ad imbarcare, poi il lungo stop per infortunio. Un calvario che sembrava senza fine per il centrale salernitano che, dopo essere rimasto ai box per mesi, tornò a disposizione a girone di ritorno inoltrato, con la Salernitana impelagata nella lotta per la salvezza, agguantata poi solo in extremis, passando per i play out. Anche nella precedente stagione, non ancora al top della condizione, è stato oggetto di critiche, ha giocato a singhiozzo, collezionando in totale diciassette presenze.

Il rapporto con la Salernitana pareva ormai compromesso ed in estate sembravano esserci tutti i presupposti per l’addio ed invece Schiavi non solo è rimasto, ma si è reso protagonista di un buon avvio di campionato, con tanto di fascia da capitano, segnando anche due gol pesanti, in occasione della sfida di Vercelli e del match casalingo con il Frosinone. Il difensore di Cava de’ Tirreni si è poi fermato nel successivo impegno interno con l’Empoli, assieme a Bernardini. A causa di una lesione muscolare all’adduttore sinistro, si è visto costretto a fermarsi praticamente nel suo momento migliore. La scorsa settimana ha ripreso a lavorare con il gruppo, al Tombolato era in panchina. Ora è pronto per riprendersi maglia da titolare e fascia da capitano, per ripartire da quello stadio dove, tutto sommato, era simbolicamente ricominciata la sua seconda avventura in granata.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.