Affetta da una rara malattia, Giada si opera a New York dopo Natale

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sarà operata dopo le festività natalizie Giada D’Avino, a comunicarlo alla famiglia il professore italo americano che ha deciso di operare la ragazza in una clinica specializzata di New York. Lo scrive il quotidiano Metropolis oggi in edicola

«Il traguardo è vicino. Ad un mese dal lancio di questa macchina solidale stupenda mi sento di dirvi due parole e cioè che quello che sto vivendo è inspiegabile – scrive Giada sulla pagina social ufficiale- solo chi affronta ogni giorno le difficoltà di una malattia può realmente immedesimarsi in me. Chiedo scusa perché non riuscirò a ringraziarvi uno per uno, ma sappiate che siete tutti nei miei pensieri».

La storia di questa ragazza ventenne, studentessa in infermieristica pediatrica, ha suscitato una bellissima pagina di solidarietà umana che ben presto ha varcato i confini della città di Scafati. Giada è affetta da una malattia rara che si chiama Malformazione di Chiari complessa e Siringomielia, una patologia neurologica in cui la parte inferiore del cervelletto, le cosiddette “tonsille cerebellari” scendono e comprimono il midollo spinale, provocando disturbi sensitivi e motori.

Molto probabilmente presenta questa patologia dalla nascita ma solo nel 2010 si manifesterà nella sua gravità, paralizzandole una parte del corpo. Operata d’urgenza, la ragazza si stabilizza ma da allora comincia il suo calvario con la malattia. Grazie al web Giada scopre l’Aismac, un’associazione che riunisce coloro che sono affetti da questa particolare patologia.

Ed è qui che la famiglia D’Avino viene a conoscenza di un neurochirurgo italoamericano, il dottor Paolo Bolognese, altamente specializzato nella malattia. Il medico vuole operare subito Giada. Si stima un soggiorno, salvo complicazioni, di una ventina di giorni. L’America è però lontana e i costi dell’intera operazione vengono stimati in circa 150 mila euro.

E’ la stessa Giada, una ragazza nonostante tutto molto positiva, sorridente e piena di vita, ad aprire sul portale “labuonacausa.org” una raccolta fondi. Parallelamente in città si avvia una catena solidale senza precedenti. Scuole, parrocchie, associazioni, commercianti, imprenditori, tutti impegnati ad organizzare eventi e iniziative solidali in favore della “buona causa”. Partite di calcio, cene, spettacoli teatrali e musicali organizzati anche fuori città.

Anche artisti del calibro di Peppino Di Capri e Monica Sarnelli si sono esibiti a sostegno della ragazza. Sul sito “labuonacausa.org” è tutto rendicontato, ed è ancora possibile effettuare la propria libera donazione. Tra le ultime effettuate vi è anche quella del

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.