I fatti del giorno: lunedì 11 dicembre 2017

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
MALTEMPO DA NORD EUROPA COLPISCE ITALIA, PRIMA NEVE A MILANO
GELO FERMA TRENO A GENOVA, 400 PASSEGGERI A BORDO ASSISTITI

Il maltempo ha raggiunto l’Italia dal nord Europa. La neve e la
pioggia ghiacciata hanno causato disagi soprattutto al centro
nord. A Milano sono caduti i primi fiocchi di neve. Il gelo sui
binari e sulla linea elettrica ha bloccato un treno tra Milano e
Nizza sui Giovi alla stazione di Piano Orizzontale, in provincia
di Genova. A bordo circa 400 persone. Un locomotore ha raggiunto
dopo alcune ore il treno per portarlo a Genova, mentre i
passeggeri sono stati assistiti dalla Protezione Civile. Due
alberi sono caduti su due auto in transito, a Genova e in
provincia di Prato. Sulla strada regionale toscana l’albero
cadendo ha colpito in modo serio l’auto su cui viaggiava una
donna, che e’ rimasta ferita. Le scuole resteranno chiuse oggi
in alcune zone di Liguria, Piemonte e Toscana.
—.

MANIFESTAZIONE CONTRO IUS SOLI DIVENTA SALVINI-DAY A ROMA
LEADER LEGA PARLA DA PREMIER, ITALIANI I MIGRANTI REGOLARI

Si e’ trasformato in un intervento da futuro premier con
illustrazione del programma la manifestazione convocata da
Matteo Salvini a Roma per protestare contro la legge sullo Ius
soli. Il segretario della Lega ha attribuito al suo partito la
vittoria per aver bloccato lo Ius soli: ”la cittadinanza non si
regala”. Ma ha poi chiarito: “Per me gli italiani non sono
quelli che hanno la pelle bianca, ma anche gli immigrati
regolari e per bene che portano un contributo alla nostra
società”. La sfida di Salvini per la conquista di palazzo Chigi
parte innanzitutto dal duello con il segretario del Pd: “Non
appena ci faranno conoscere i collegi io sono pronto a sfidare
Renzi in tutti quelli dove lui vorra’ candidarsi”. Un annuncio a
cui ha replicato via Twitter il leader Dem: “Grazie – ha scritto
– considero questa scelta utile a far comprendere come il nostro
centrosinistra e il loro centrodestra abbiano due visioni
diverse dell’Italia e dell’Europa”.
—.

GERUSALEMME, MURO CONTRO MURO MACRON-NETANYAHU ALL’ELISEO
MACRON, ISRAELE CONGELI COLONIE. NETANYAHU, UE IPOCRITA

Muro contro muro tra Emmanuel Macron e Benyamin Netanyahu in due
ore di colloquio all’Eliseo. Mentre in giro per il mondo si
moltiplicano le tensioni e le proteste sul riconoscimento di
Gerusalemme capitale da parte di Trump, Macron ha condannato con
la “piu” grande chiarezza ogni forma di attacco” contro lo
Stato ebraico, ma ha poi invitato senza giri di parole il suo
ospite a fare un gesto di apertura nei confronti dei palestinesi
congelando la colonizzazione e mostrando fiducia rispetto
all’autorità palestinese. Il presidente francese ha ripetuto che
l’unica soluzione conforme al diritto internazionale “e’
consentire la creazione di due Stati che convivano in pace,
fianco a fianco”. Dal canto suo Netanyahu, gia’ prima di
imbarcarsi per Parigi, aveva denunciato “l’ipocrisia
dell’Europa” che condanna Trump ma non i razzi contro Israele.
Intanto in giornata il Parlamento giordano ha votato a favore
della revisione del trattato di pace con Israele del 1994.
—.

PIETRO GRASSO PRESENTA DA FAZIO SIMBOLO LIBERI E UGUALI
NUOVO LEADER, RENZI FUTURO NON ROSEO, GUIDO IO NON D’ALEMA

Nello studio televisivo di Fabio Fazio, Pietro Grasso ha
presentato il simbolo di Liberi e Uguali, un cerchio color
amaranto, con su il suo nome e quello del partito. ”Quando ci
sono 18 milioni di poveri e’ evidente che bisogna ricostruire la
sinistra e quindi il Paese” ha esordito il presidente del
Senato. Poi ha acceso il primo scontro dialettico con il
segretario dem, Matteo Renzi, di cui prevede “forse un futuro
poco roseo”. ”Pensa che sara’ D’Alema a guidare Liberi e
Uguali?”, gli e’ stato chiesto. “E’ una vita che guido giudici
e processi. Posso guidare un partito. E ve ne accorgerete” la
replica.
—.

MORTO ANTONIO RIBOLDI, PRETE DI STRADA E VESCOVO ANTICLAN
GUIDO’ MARCIA ANTICAMORRA FINO A CASA BOSS RAFFAELE CUTOLO

In tanti, dalla presidente della Camera Laura Boldrini a quella
dell’Antimafia Rosi Bindi, hanno ricordato Antonio Riboldi, il
prete di strada e vescovo impegnato contro i clan della camorra
morto ieri all’alba, a 94 anni, a Stresa, presso la casa dei
monaci rosminiani dove si trovava dalla scorsa estate. Vescovo
di Acerra dal 1978 al 2000, fu capace di trascinare migliaia e
migliaia di persone, a cominciare dai piu’ giovani, fin davanti
al Castello di Ottaviano (Napoli), segno del potere di Raffaele
Cutolo, sfidando senza violenza il superboss. I funerali si
svolgeranno in settimana ad Acerra.
—.

TUTTO IMMUTATO IN SERIE A, 0-0 ANCHE PER ROMA E NAPOLI
INTER RESTA IN VETTA A +1 SU NAPOLI, OGGI SORTEGGI COPPE

Tutto immutato in testa alla classifica di serie A dopo la 16/a
giornata. Dopo lo 0-0 tra Juventus e Inter nell’anticipo di
sabato sera, reti bianche anche per la Roma e Verona col Chievo
e per il Napoli in casa con la Fiorentina. L’Inter rimane quindi
in testa con un punto di vantaggio sul Napoli, due sulla
Juventus e cinque sulla Roma che deve pero’ recuperare una
partita. Primo successo per Rino Gattuso sulla panchina del
Milan: 2-1 al Bologna. Intanto oggi alle 12 occhi puntati a Nyon
dove si svolgera’ il sorteggio degli ottavi di Champions League
e dei sedicesimi di Europa League. In Champions la Roma si
augura di evitare Real Madrid e Bayern Monaco mentre per la
Juventus il sorteggio ideale sembrerebbe quello contro i turchi
del Besiktas. In Europa League Milan, Lazio e Atalanta sono
testa di serie e dovrebbero avere un sorteggio piu’ agevole; per
il Napoli pericolo Atletico Madrid o Arsenal. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.