Salerno: baby gang picchia dipendente e direttore del Mc Donald’s

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
17
Stampa
Risale all’Immacolata l’ultimo episodio, l’aggressione nei pressi del Mc Donald’s di Mercatello, a Salerno da parte di una mini gang. A darne notizia il quotidiano Le Cronache oggi in edicola. Sono circa le ore 20:00 quando un gruppo di ragazzini, fuori dal noto locale, iniziano a creare trambusto, molto probabilmente a seguito di uno scherzo fatto ad una ragazza del gruppo. Uno dei dipendenti della catena di fast food, accortosi dall’atteggiamento rumoroso e fastidioso del gruppo, decide di uscire dal locale, avvicinarsi al gruppetto, per chiedere gentilmente loro di allontanarsi dall’ edificio, o di abbassare la voce.

L’intervento, agli occhi dei giovani è risultato più che inopportuno, infatti, poco dopo, è stato proprio un ragazzo del gruppo ad accusarlo di aver guardato ripetutamente e con occhi languidi la sua fidanzata. Questo atto di gelosia, tuttavia, è basato al ragazzo per mettere inizio ad un atto di aggressione nei confronti del dipendente, lasciandogli lesioni in viso e su tutto il corpo. Il giovane lavoratore, di conseguenza, rientra al locale, e racconta tutto al suo direttore.

Quest’ultimo lo spinge a porre denuncia al corpo dei Carabinieri, pertanto lo invita ad andare con lui alla piu’ vicina stazione dei carabinieri che era proprio nei pressi di Mercatello. Neanche il tempo di giungere alla stazione dei carabinieri, che lungo la strada i due incontrano la banda di ragazzini. Il lavoratore, dopo aver indicato al suo direttore chi fosse stato ad aggredirlo, intuisce immediatamente, che questi stanno per avere un’ altra reazione violenta.

Infatti, questa volta ad essere malmenati sono stati entrambi. Inutile è stato opporre resistenza, il gruppo si è scaraventato contro di loro non appena hanno intuito che questi sarebbero andati a denunciarli. Un insolito caso di violenza, partito da un probabile atto di gelosia, e sfociato in un’ aggressione. Il dipendente ed il direttore del fast food, tuttavia, sono ancora provati al seguito dell’ accaduto, che si pensavano potesse essere sottovalutato.

E’ il secondo episodio che si verifica a Mercatello. La settimana scorsa un altro ragazzo era stato picchiato per sottragli soldi e telefono cellulare. Anche in questo caso la vittima, accompagnata dai genitori, aveva sporto denuncia ai carabinieri di Mercatello.

Fonte Le Croncahe in edicola oggi 11 dicembre 2017

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

17 COMMENTI

  1. Dove sono tutti quelli che vedono il male di salerno negli immigrati? Di questi nessuno ne parla? Nessuno dici nulla?

  2. Noi con Salvini (speriamo mai), Fratelli, Cugini e Nonni d’Italia e tutto il resto: vogliamo organizzare un bel gazebo per denunciare questi fatti? Ah, no? Eh già, questi saranno i vs futuri elettori!

  3. Ma soprattutto, che dice il Sindaco ed il questore, che strombazzano sempre che Salerno è tranquilla e che dobbiamo dormire sonni tranquilli?
    E l’altro figliuol prodigio che diceva che la città era da Champions league?

  4. Quattro muccusielli qua devono intervenire le forze dell’ordine e la magistratura ed infliggere pene esemplari a questi delinquenti in erba, per stroncarli sul nascere senza remore, perché tanto questi già si sono avviati sulla strada della delinquenza, quindi giù con la mano pesante. La pena esemplare serve anche come monito agli altri!

  5. (In Musica, ritornello) “Oh De Luca, tu sei il nostro re! La tavola del re, tu sei il nostro eroe! Noi ti adoriamo, noi ti aduliamo, siamo a te servili, campiamo grazie a te! Oh, De Luca, tu sei il nostro re!”. Cantala pure tu Antonio Esposito!

  6. La rovina dell’Italia sono questi maleducati e diseducati, della moltitudine di immigrati che vengono in Italia per spacciare e delinquere e di gente come Alex ….. che fa parellelismi inutili ridicoli e senza senza senso.
    Dunque seguendo il grande pensatore ……parliamo solo dei delinquenti nostrani, e lasciamo spacciare tranquillamente i rifugiati politici sul lungomare, anzi anche per i venditori abusivi, parlate solo degli evasori Italiani, non parlate di quei 200/300 venditori abusivi immigrati tra corso e lungomare, non vi permettete, se lo fate siete RAZZISTI!

  7. X Alex,

    Figliolo, vatti a farti curare, e se i medici dicono che non possono fare nulla, vai a fare in c….

  8. Salve,
    già in estate avevo inviato un commento sugli schiamazzi e risse provenienti dal Mc Donald’s:un giorno intervennero anche le forze dell’ordine per alcuni pischelli indisciplinati.
    Dopo un’ora, gli stessi bimbiminchia furono riaccompagnati dai genitori al Mc donald.
    Credo che servino pene pecuniarie ai genitori di questi delinquentucci.

  9. Sei da TSO, metti la politica in mezzo ovunque, trovati un buon Psichiatra! Sei ha tempo salutami mister -10% del 2016

  10. Siete proprio malati voi che leggete l’a E parlare degli extracomunitari. Fosse per quelli come vuoi avremmo le palle in testa dagli extracomunitari! Leggete 50 notizie di africani rumeni etc ogni giorno e non dite niente. Aspettate la notizia di 4 uagliunciell del posto o cose simili per uscire dalle fogne e parlare. Siete patetici , senza palle, e negate la realtà. Stop immigrazione sempre e comunque!

  11. ma nu bell paliatone a fargli buttare il sangue a sti 4 muccus e poi in carcere senza finestre e luce un pezzo di pane e un bicchiere di acqua al giorno…solo questo meritano

  12. allora fai finta di non capire gli immigrati delinquenti si aggiungono ai nostri ma la domanda sorge spontanea perchè aumentare la delinquenza con immigrati irregolari ????

  13. gent i merd!!….ma la colpa è dei genitori che quindi come ha detto qualcuno dovrebbero cacciare i rnar così poi voglio vedere che gli fanno ai figli!!!!

  14. Ste cose ci sono sempre state… Ma possibile che nessuno abbia visto nulla?strano. Comunque a me e’ capitato di chiamare i carabinieri, nn sempre rispondono( provare x credere) e mentre che vengono ne passa di tempo

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.