Salerno: sindaco e assessori contestati a Fratte, prete capeggia rivolta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
Fonderie Pisano, spaccio nella villa comunale, marciapiedi inesistenti, segnaletica, inquinamento… C’è di tutto nel confronto-scontro di questa sera (giovedì) sviluppatosi all’interno della scuola elementare di Fratte.

All’Amministrazione comunale va dato atto di una buona dose di coraggio (misto ad un pizzico di ingenuità) nell’aver scelto di presentare, ‘a crudo’, ai residenti del quartiere le prospettive di sviluppo derivanti dal finanziamento di 18 milioni del Governo per i progetti del ‘bando per le periferie’. A darne notizia il quotidiano on line Ladenuncia.it di Francesco D’Ambrosio

Encomiabile lo sforzo del relatore principale, l’assessore all’urbanistica Mimmo De Maio, nel cercare di indirizzare la serata verso una discussione su funzionalità e avvenirismo delle opere disegnate. Ma il velo di buonismo è stato subito squarciati da chi, invece, un faccia a faccia nella ‘tana del lupo’ lo attendeva da almeno 20 anni.

Dapprima Lorenzo Forte, leader del Comitato Salute e Vita, ha accusato il sindaco di non aver adottato i provvedimenti necessari a bloccare le fonderie Pisano in qualità di massima autorità sanitaria cittadina; poi il parroco Don Franco Mangili, bergamasco da 15 anni trapiantato a Fratte, ha usato parole durissime nei confronti di un’Amministrazione “rea di aver lasciato al buoi il quartiere, di non garantire la vigilanza della villa comunale terra di spacciatori”, infine una lunga serie di residenti, ognuno dei quali con una sfilza di problemi da sottoporre a Vincenzo Napoli, Mimmo De Maio, Roberto De Luca.

Un fiume in piena che non si poteva arginare. E che infatti non è stato arginato, nonostante i toni si siano alzati a tal punto da far temere il contatto fisico. Sott’accusa anche Prefetto e Questore a cui spetta il controllo del territorio.

Infine Roberto De Luca ha assicurato che, in un paio di settimane “si troverà la soluzione alla delocalizzazione delle Fonderie Pisano attraverso l’imminente emanazione di un apposito bando”.

Fonte e VIDEO Ladenuncia.it

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. Ma Roberto De Luca non aveva già detto molto tempo fa che in due settimane delocalizzava la fonderia? Sono incapaci nel DNA

  2. Questi signori hanno la faccia di bronzo di presentarsi alla gente solo quando devono raccontare fandonie avveniristche che non si sa se e quando si realizzeranno! Vogliono capire che la gente di questa città è stanca di tante palle raccontate con quotidiana regolarità da oltre venticinque anni? Vogliono capire che OGGI, non fra trent’anni, la gente esige una città diversa, sicura, sana, di luoghi dove potersi aggregare senza la presenza dei delinquenti di turno, nostrani o venuti dal mare, e soprattutto di lavoro? Questi signori stanno osservando il continuo decremento di residenti, soprattutto giovani, mentre continuano a svendere la città ai palazzinari per continuare una cementificazione selvaggia che non ha più senso? Si stanno chiedendo perchè questa città si svuota?

  3. prima di accusare il prossimo occorre essere sinceri e leali con sè stessi e con gli altri. I cittadini devono lavorare su sè stessi, sulle loro famiglie, sulla loro educazione, sul loro senso civico, sui propri figli. Devono saper vivere onestamente …. Poi, dopo, possono pure consentirsi il lusso di additare e di accusare il politico di turno.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.