Colantuono, buona la prima: la Salernitana sbanca Chiavari 2-0

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Non poteva brindare al meglio il neo mister granata Colantuono per il suo esordio.Vittoria a Chiavari con un gol per tempo e con una prova di forza per carattere e compattezza soprattutto quando la squadra è rimasta in dieci al 20’ della ripresa per il doppio giallo a Minala. Inizio buono dei padroni di casa pericolosi con Diaw e Aramu, ma dopo il quarto d’ora esce la Salernitana. Kiyine schierato da trequartista da Colantuono spreca prima una buona occasione ma poi alla mezz’ora trova l’angolino vincente. L’Entella reagisce con rabbia e al 40’ Diaw si procura un calcio di rigore: Troiano dagli undici metri si fa ipnotizzare da Adamonis che vola in corner. Nella ripresa girandola di cambi: entra Rossi per Bocalon e l’ex laziale fornisce al quarto d’ora una palla d’oro a Sprocati che sigla il raddoppio. Dopo cinque minuti doppio giallo a Minala e granata in dieci. Entrano Signorelli prima e Bernardini poi, l’Entella pressa ma i granata con sacrificio e un pizzico di fortuna tengono, anche grazie ad un superlativo Adamonis. Buona la prima…ora però, Colantuono, avanti così. Sotto con il Foggia.

A Chiavari contro l’Entella, dunque, l’esordio della Salernitana targata Stefano Colantuono. Pochi tre giorni per cambiare le cose eppure l’ex tecnico del Bari sembra aver già impresso il suo marchio di fabbrica modificando modulo e interpreti. Spazio al 4-2-3-1 con Kiyine sottopunta, Sprocati sull’esterno sinistro e la scelta di Bocalon centravanti. Contro i luguri che sono imbattuti da sei turni da quando Aglietti ha preso le redini in mano della situazione ci vorrà una super Salernitana per strappare i tre punti.

La formazione. Davanti ad Adamonis agiranno riecco nuovamente la linea a quattro con Pucino e Vitale sugli esterni difensivi con Schiavi e Mantovani al centro. Solo panchina per Bernardini per non forzare il rientro che avverrà a questo punto contro il Foggia. A centrocampo il duo Minala e Ricci davanti alla difesa con una mediana offensiva composta da Gatto e Sprocati sugli esterni ed il giovane Kiyine nelle vesti di trequartista.

Praticamente il ruolo che sembra essergli cucito addosso e che a Salerno non ha mai potuto svolgere. Non è escluso che il marocchino possa anche fare staffetta con Rosina, che ha
guadagnato una convocazione dopo tantissima naftalina e un lungo infortunio. In attacco la spunta su Rodriguez e Rossi Riccardo Bocalon (6 reti all’attivo e miglior cecchino granata).

Assenze di rilievo per la Virtus Entella di Alfredo Aglietti, che dovrà rinunciare a Nizzetto, Luppi ed a De Luca, forfait dell’ultima ora causa influenza. Davanti a Iacobucci ci saranno Belli, Benedetti, Pellizzer e Brivio. Al centro del campo agiranno Eramo, Troiano e Crimi, con Aramu, La Mantia e Diaw a formare il trio offensivo.

I granata non saranno soli. Al loro fianco circa 100 tifosi pronti a portare anche a Chiavari uno spicchio d’Arechi. Arbitra Piscopo di Imperia.

PRIMO TEMPO

Squadre in campo, Salernitana in completo granata, Virtus Entella con maglietta classica a strisce bianco e azzurre. Schiavi tra i granata e Troiano tra i liguri i capitani delle compagini. Partono con brillantezza i padroni di casa subito pungenti con Diaw. Al 7’ buona palla per Aramu che spara alto da buona posizione. Ancora Aramu un minuto dopo ci prova con un tiro cross che sfiora il sette. Al 13’ bel cross di Pucino dalla destra, Kiyine in spaccata non trova la porta.

Dopo il quarto d’ora buon lavoro di Gatto sull’esterno e sfera per Ricci che cincischia troppo con la sfera tra i piedi gettando alle ortiche una ghiotta occasione. Alla mezz’ora ancora Gatto di tacco serve Pucino che scarica per Kiyine, botta dalla distanza, sfera di poco fuori. Ma un minuto dopo il marocchino si fa perdonare e con un tiro a giro di destro che batte Iacobucci. Esultano i cento tifosi ospiti.

L’Entella tenta di reagire ma la difesa campana sembra fare buona guardia. Come quando Pucino chiude su Diaw. Lo stesso Diaw si procura al 40’ un calcio di rigore per fallo di Mantovani. Dal dischetto Troiano si fa ipnotizzare da Adamonis che vola in corner. Nel finale Pucino innesca Bocalon in contropiede che tenta il pallonetto ma è lento con Iacobucci che blocca senza problemi. I liguri collezionano corner su corner, ma oltre a qualche mischia non c’è più nulla da segnalare. Finisce qui un primo tempo molto frizzante.

SECONDO TEMPO

Ripresa che comincia con gli stessi schieramenti che hanno concluso la prima frazione. Gatto viene ammonito per perdita di tempo. Dopo un pericolo causato dal solito Aramu è Vitale a salvare quasi sulla linea un gol fatto ad opera di Diaw. Al quarto d’ora dopo un giallo a Minala (diffidato salterà il Foggia) primi cambi nella Salernitana dentro Rossi per Bocalon mentre nell’Entella tocca a Mota Carvalho al posto di Aramu.

Ed è proprio Rossi che approfitta di un errore ligure e fornisce un prezioso assist a Sprocati che raddoppia per i granata di testa. La partita si innervosisce: al 20’ Minala si becca il secondo giallo e termina anzi tempo la sua gara. Aglietti inserisce Di Paola per uno spento Troiano. Colantuono corre ai ripari inserendo Signorelli in mediana per Kiyine. Dopo il giallo a Crimi, Brivio spara altissimo da buona posizione.

Alla mezz’ora giallo anche per Signorelli con i liguri che iniziano un arrembaggio mentre Bernardini dopo un lungo stop torna in campo a favore di Sprocati. Nell’Entella è Currarino a subentrare ad Eramo. I padroni di casa cercano con la forza della disperazione a riaprire il match ma Adamonis si oppone a Mota Carvalho. Sempre il portierone granata nel finale si oppone magistralmente a Crimi e a La Mantia. Tre minuti di recupero ma non c’è più tempo, finisce qui. Buona la prima…ora però, Colantuono, avanti così. Sotto con il Foggia.

Il tabellino:

VIRTUS ENTELLA (4-3-3): Iacobucci; Belli, Benedetti, Pellizzer, Brivio; Eramo (32’st Currarino), Troiano (22’st Di Paola), Crimi; Aramu (14’st Mota), La Mantia, Diaw. A disp.: Paroni, De Santis, Zigrossi, Palermo, Massolo, Ardizzone, Cleur, Baraye. All.: Aglietti.

SALERNITANA: (4-4-1-1): Adamonis; Pucino, Schiavi, Mantovani, Vitale; Gatto, Minala, Ricci, Sprocati (32’st Bernardini); Kiyine (22’st Signorelli); Bocalon (14’st Rossi). A disp.: Russo, Popescu, Perico, Zito, Odjer, Kiyine, Alex, Di Roberto, Rodriguez. All.: Colantuono.

Arbitro: Piscopo di Imperia.

Ammoniti: Gatto (S), Minala (S), Eramo (E), Signorelli (S).

Espulsi: Minala (S).

Reti: 29’pt Kiyine (S), 15’st Sprocati (S).

Note: rigore parato da Adamonis al 40’pt.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.