Gara Salernitana – Foggia a rischio: chiudono cinema e altre attività commerciali

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
10
Stampa
Il Sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, ha diramato una ordinanza sindacale in vista dell’incontro di calcio tra Salernitana e Foggia in programma giovedì 21 dicembre alle ore 20.30 allo Stadio Arechi. “Considerato che così come relazionato – si legge – la gara presenta serie di criticità sotto il profilo dell’ordine pubblico a causa dell’accesa ed attuale rivalità esistente tra le due tifoserie e per la prevedibile presenza allo Stadio Arechi di numerosi supporters ospiti che seguiranno la propria squadra in trasferta a bordo di pullman e autovetture private”;

Ritenuto di dover provvedere alla chiusura temporanea degli esercizi commerciali e pubblici situati in prossimità dello Stadio Arechi, così come individuati dal Questore di Salerno, al fine di garantire l’espletamento di apporpiati servizi di ordine e sicurezza pubblica” viene ordinata la chiusura dalle ore 14.00 alle ore 24.00 del 21 dicembre delle seguenti attività:

DIPARK, MODO, MOVIE CAFE’, BON.FI, BRACIAMI Ristorante Pizzeria, Chiosco Specialità Baversi, Centro Benessere Fun Fitness”, Sala Giochi DAYTONA, cinema The Space, SWEET MEET CAFE’.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

10 COMMENTI

  1. ma i mancati incassi (proprio sotto le feste) che glieli paga?!? roba da quarto mondo!!!! se non si è in grado di gestire una partita di calcio o si vieta la trasferta o ci si dimette!!

  2. Il profondo sud non emergerà mai perchè gestito da tromboni laureati,edotti e sapienti incapaci di creare ricchezza.Una politica parassitaria che ancora si rifà al modello statale che illude i poveri al posto-fesso,Ops fisso è una Salerno condannata alla miseria e sempre più a sud di Napoli.

  3. SUD O NORD QUESTE NOTIZIE NON SI POSSONO SENTIRE
    SONO LA VERGOGNA DELL’ITALIA
    ED E’ SEMPRE LA SOLITA STORIA : PER NON INDIVIDUARE IL VERO COLPEVOLE METTIAMO IN GALERA CHI CAPITA CAPITA
    CIOE’ : ANZICHE’ RISOLVERE IL PROBLEMA DELLE PARTITE A RISCHIO FACCIAMO CHIUDERE GLI ESERCIZI COMMERCIALI, CHE CON IL PROBLEMA NON C’ENTRANO UN CAZZO MA RISOLVIAMO LA SITUAZIONE
    COMPLIMENTI, AVANTI COSI

  4. Ha perfettamente ragione Rosario: il Questore se non è in grado di gestire l’ordine pubblico per una misera partita con max 500 supporters ospiti è meglio che passi la mano.
    Perchè devono rimetterci i negozianti, i gestori vari e le persone perbene che vorrebbero solo andare a vedere una partita di calcio. In Italia tutti sappiamo attendere il pagamento dello stipendio (che è sempre poco), ma in quanto a meritarlo…………..
    Invece lasciarei da parte le idiozie tra Nord e Sud, qui si tratta solo di capacità professionali che le puoi trovare o meno a qualsiasi latitudine.

  5. Ma è tanto complicato emettere ordinanze di divieto per le trasferte? Danneggiare chi lavora si può, vietare le trasferte per le gare ritenute a rischio no! Ma dove siamo arrivati!!!!!!!

  6. Sempre più ridicoli…in nome di questo”ordine pubblico’ si fanno chiudere attività nel loro periodo migliore x fare affari… Si vieta di fare musica il 24… Si rompono le scatole ai locali x i tavolini esterni… Si fa in modo che Salerno diventi sempre più morta….e pure finirà tt questo..la gente si sveglierà dal sonno e verranno sotto gli uffici di competenza a farvi capa e muro a tt quanti è lì ne vedremo Delle belle… Tanti quaquaraquà che nn servono a nulla che tornano a vendere la frutta al mercato xche nn siete buoni a fare niente

  7. i gestori dei locali vanno risarciti in tutto e per tutto, ma non so se questo avverrà. Bastava anticipare la gara, invece di farla giocare alle 20 30, era semplice la cosa. Comunque l errore sta alla base, se il settore ospiti era la curva Sud e quello di casa nella Nord, il problema delle gare a rischio non fosse esistito, mai avrebbero chiuso le attività e la metropolitana sarebbe stata utile a tutti e sempre aperta, i tifosi ospiti avrebbero tranquillamente raggiunto il settore dalla litoranea per passare in via Di Bartolomei, dietro la Sud, dico anzitempo che non sto dicendo adesso di invertire le curve, perchè succederebbe l ira di Dio a Salerno per uno stravolgimento di questo genere, ma questa cosa andava pensata molto prima, è vero anche che attività commerciali nel 90 non erano presenti dietro la Nord, ma si sapeva che quell area era destinata a questo, cosa diversa per l area dietro la Sud, della metropolitana già si sapeva da decenni, non ci voleva lo scienziato a tutto questo

  8. Inauduto-Inaccettabile.Una classe politica incapace che colpisce le piccole imprese per un evento di partita di calcio.Avete impoverito le imprese e il popolo del Cilento e adesso con la vostra stupidità da capi villaggi del sud volete ferire anche l’economia di Salerno.Agregazione del Cilento al pensiero del Nord-con un unica soluzione,IL CILENTO AL NORD E AUTONOMIA DALL’ITALIA.

  9. Questo è il motivo per cui il calcio in Italia è una merda. Altro che “a difesa della città” che professano gli ultras. Ultras di questa mincXXa!

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.