‘Vuoi sposarmi?’: la proposta durante partita di Pallavolo della P2P Givova

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Con pazienza, coraggio e anche forze fresche chiamate in causa da coach Castillo nel momento topico del match, la P2P GIVOVA batte Caserta in rimonta e compie un altro passo importante nel suo cammino salvezza. A quota 16, approfittando del contemporaneo passo falso di Perugia, Baronissi (non la migliore versione stagionale) si allontana ulteriormente dalle sabbie mobili della classifica e aggancia pure Montecchio in graduatoria. A Santo Stefano è tempo di volley.

Nella giornata tradizionalmente riservata agli sportivi con famiglie al seguito, la Valle dell’Irno risponde presente e affolla gli spalti del Palasemprefarmacia.it di Capriglia. In scena il derby della sedicesima giornata di A2 femminile di volley: la P2P GIVOVA, che coach Castillo schiera in apertura con la diagonale Avenia-Quarchioni più i centimetri di capitan Strobbe che aveva saltato l’ultimo match per febbre, ha bisogno di punti pesanti (e li ottiene, sebbene in faticosa rimonta e al tie break) contro Caserta fanalino di coda.

Finisce 3-2. Anzi la gara comincia con Babbo Natale in campo e la richiesta di matrimonio. Sul maxischermo del Palasemprefarmacia.it, compare un video con dedica per il capitano Strobbe. “Vuoi sposarmi?”, le chiede il fidanzato Giuseppe. Sugli spalti tanti cartoni rossi e blu con la scritta “Sì”. Sulle maglie delle compagne di Strobbe, un esplicito invito a nozze: “Capitano digli di sì”.

La cronaca – Il primo set stenta a trovare la “squadra padrona”, perché agli allunghi corrispondono immediate rimonte. Scappa via per prima la Volalto Caserta (0-3) ma la P2P la riprende con Moneta e Strobbe, poi fa 4-3 con Mendaro, l’ultimo dei due punti su battuta. Dopo il 6 pari confezionato dalle ex  di turno – Avenia imbecca Strobbe – Volalto Caserta si riporta sul +3 con la pipe di Cvetnic (6-9), con l’aggiunta del time out richiesto dal coach di Baronissi, Ivan Castillo. Alla ripresa, la P2P GIVOVA è di nuovo avanti (11-10) sfruttando con intelligenza il gioco al centro ma anche il pallonetto di Moneta. Baronissi, però, commette l’errore di non pigiare sull’acceleratore, subisce un ace di troppo e lascia per strada qualche battuta.

Quando trova un briciolo di continuità, passa in vantaggio grazie al primo tempo di Strobbe e all’ace di Moneta (15-14). A metà set, Caserta pare disunirsi: un errore in attacco, invasione a muro, ace di Strobbe, altri due errori delle ospiti. Davanti al provvisorio 20-16, la P2P respira e forse ritiene – a torto – di essere già passata all’incasso. Caserta, invece, si riorganizza, passa al comando (20-22) ed ai vantaggi la spunta 25-27, dopo 29’12” di gioco.

Nel secondo set, il 10-12 di Caserta è conseguenza di un ace di Silotto: time out di coach Castillo. Lo imita il collega Madonna dopo l’ace di Mendaro che riporta Baronissi in vantaggio (15-14). Altro ace di Ferrara: 17-16. Kijakova subentrata a Quarchioni realizza il 19-18. Comincia un altro testa a testa. Ai vantaggi la P2P sul 25-24 beneficia di una free-ball di platino ma la gestisce malissimo. Va sotto nel punteggio deve recuperare e lo fa – anzi lo farebbe – sul 25-26 ma la schiacciata di Mendaro, che finisce nel perimetro di gara di almeno 15 centimetri, è giudicata out dagli arbitri, i signori Sabia e Dell’Orso. Così anche il secondo parziale fila via nelle mani di Caserta, per 25-27.

Due muri consecutivi di Prestanti spingono la P2P GIVOVA sul +3 a metà terzo set (16-13). Lo scarto è di 4 (20-16) dopo un errore in attacco di Caserta e l’ace di Mendaro Leyva.  La P2P GIVOVA si aggiudica il set per 25-18.

Due ace di Mendaro Leyva per il provvisorio 6-3 nel quarto set. Poi due tocchi astuti della palleggiatrice Baruffi e il muro di Kijakova rilanciano le quotazioni irnine (9-4) e costringono coach Madonna a rifugiarsi nel time out. Il nuovo timbro della P2P è un muro di Prestanti dopo una splendida difesa di Baruffi : 13-7. Nuovo strappo – e nuovo time out di Caserta – dopo l’ace di Kijakova: 15-7. Chiusura di Kijakova: 25-14.

Mendaro da posto 2, il muro di Strobbe e due errori consecutivi di Caserta in attacco portano la P2P GIVOVA             avanti 4-0 nel tie break. Dopo il time out si riprende con l’ace di Prestanti e l’errore in primo tempo di Mabilo: 6-0. Caserta replica con tre punti consecutivi di Denysova e coach Castillo chiama time out: 6-3. Poi due punti consecutivi di Mendaro, in diagonale e con l’ace, stroncano il tentativo di rimonta delle ospiti: si gira campo sull’8-3 per la P2P GIVOVA.

Nell’altra metà campo, il diagonale strettissimo di Moneta vale il 10-3. Dopo il nuovo tentativo di rimonta di Caserta, fino all’11-6, passa Kijakova da posto 4: 12-7. Importante il secondo tocco vincente di Baruffi, 13-9, in un momento di apnea per Baronissi. Chiude Moneta: lungolinea del 15-13.

Il commento di coach Castillo a fine gara: “Era una partita a sé, chiusa con un lieto fine e una sorpresa per il capitano Strobbe, voluta dallo spogliatoio. Poteva sembrare alla vigilia la gara più semplice da preparare ma sapevamo che con Caserta sarebbe stato terribilmente complicato e si è visto. Afferriamo questi tre punti in rimonta come oro colato e cammin facendo vedremo quanto peserà questo punto perso per strada. Adesso ci prepariamo alla sfida al Perugia, nella quale dobbiamo fare bene”. Al derby hanno assistito oltre 400 spettatori, tra i quali un gruppo di tifosi casertani, stimati in circa 20 unità. Nutrito il parterre: presenti il consigliere federale Guido Pasciari, il presidente provinciale FIPAV Massimo Pessolano. A bordo campo anche l’Asd Tusciano Sitting Volley. Nel prossimo turno di campionato, in programma il 30 dicembre, la P2P GIVOVA concluderà il girone di andata in trasferta, a Perugia. Fischio d’inizio alle ore 20.30.

P2P GIVOVA – GOLDEN TULIP VOLALTO CASERTA 3-2

(25-27,  26-2825-18 , 25-1415-13)

Tabellino

P2P GIVOVA:  Avenia, Quarchioni 1, Vujko 3, Strobbe 13, Mendaro Leyva 30, Moneta 13, Maggipinto (libero), Baruffi 3, Ferrara 5, Kijakova 11, Prestanti 10, Pedone. N.e.: Gagliardi Allenatore: Castillo.

Golden Tulip Volalto Caserta: Manig 5, Denysova 31, Mabilo 9, Tajé 6, Cvetnic 14, Silotto 5, Barone (libero). Non entrate: Abbate, Marangon. Allenatore: Madonna

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Come stanno le cose oggi sono le donne che devono supplicare gli uomini di sposarle. E ovviamente gli uomini devono dire di no

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.