De Luca chiede l’autonomia per la Campania e boccia la serie Tv Gomorra

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
“A inizio 2018 apriremo una trattativa con il governo su una maggiore autonomia per la Campania”.

Lo ha detto Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania nel corso della sua conferenza stampa di fine anno.

“Nessuna Regione del Sud – ha detto De Luca – si batte su questo versante, mentre a Lombardia e Veneto si sono aggregate su questo fronte Piemonte e Liguria. Anche la Campania deve contrattare un riequilibrio di poteri con lo Stato italiano e in quella sede lanceremo da Napoli la sfida dell’efficienza alla Lombardia, ora ci rispettano in Italia e in Europa”.

Il Governatore alla presentazione del consuntivo del Lavoro del 2017 annuncia anche che vuole chiedere di “assumere quattromila tra medici e paramedici e di stabilizzare tremila precari”

E in chiusura parla di Fiction. “Mi piacerebbe non ritrovare sulle nostre televisioni prodotti audio video in cui non si intravede una figura positiva tranne quelli con la cresta di cavallo in testa che parlano un linguaggio gergale”, dice, riferendosi, pur senza nominarla, a Gomorra.

“In queste riprese televisive – ha detto De Luca – non si vede uno di questi ragazzi che vivono non per fare camorristi ma sacrificandosi ogni giorno”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Ci manca solo che De Luca diventi il Presidente di una Regione Autonoma e poi abbiamo fatto la frittata… Già che si trova, perchè non promuove la costituzione della Campania come Stato autonomo con un governo Monarchico ??? Così i figli diventano i principi ereditari… Purtroppo la destra non esiste, e questi “personaggetti” come De Luca, avranno sempre spazio… e noi dobbiamo sempre subirli !!!

  2. Caro governatore lucano, per fortuna in Italia siamo in democrazia e il diritto d’autore è tutelato ed anche la diffusione delle opere, qualunque esse siano. Se poi le dà fastidio la serie televisiva che non nomino per non offenderla nella sua infinita sensibilità, se ne faccia una ragione. La camorra quella vera non la fiction in questione, esiste realmente ed è un universo parallelo in cui loschi figuri si prestano anche politicamente, a prescindere dal loro colore politico, a favorire con atti concreti e leggi a favore “gli amici degli amici” e questa è la vera storia che quotidianamente magistrati e forze dell’ordine coraggiosi nello svolgimento del loro dovere ci dicono con gli atti giudiziari e gli arresti in serie. Se poi vogliamo la melassa del “madama la marchesa” va tutto bene, raccontiamocela pure, ma la realtà mi creda supera la finzione, come pure invocare una maggiore autonomia delle regioni meridionali nei confronti dello stato, non farebbe altro che allargare ulteriormente i cordoni della spesa pubblica improduttiva e pioggia da parte dei politici a favore delle solite lobbies. Altro che maggiore autonomia, le regioni come le province andrebbero chiuse da sera al mattino, visto che sin dalla loro creazione negli anni 70 si è creato l’enorme debito pubblico italiano, con la moltiplicazione dei centri di spesa pubblica senza più alcun controllo. In una famiglia normale e perbene, prima si pagano i debiti contratti facendo economia quotidiana e poi dopo aver estinto i debiti ci si può rallegrare, ma se aspettiamo che i nostri politici, compreso lei e il suo seguito, seguano tali virtuosi esempi campa cavallo che l’erba cresce…………..

  3. non mi sembra che Don Matteo (arrivato alla 11^ serie) abbia fatto aumentare le vocazioni!

  4. Politicamente siamo molto distanti, però concordo in toto con quello che ha detto sulla Fiction, una volta si diceva: vale più un Buon Esempio che mille parole. Io pensò che la cosa è sempre valida a cominciare dalla propria Famiglia, dalla Politica, dall’ Ambiente di lavoro ecc.

  5. Sulla fiction mi trova d’accordo,ma forse non sà che attualmente il governo centrale non esiste per chiedere più autonomia.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.