Salerno: 5 medici indagati per la morte di Alessandro

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sono cinque i medici indagati dalla magistratura per la morte di Alessandro Farina il 13enne di Pellezzano deceduto mercoledì scorso per arresto cardiaco dopo essere stato ricoverato in gravi condizioni nel pomeriggio di Natale all’ospedale “Ruggi” di Salerno.

Ieri mattina in Procura sono stati ascoltati la mamma ed il papà di Alessandro per la cui morte sono state aperte due inchieste, una interna al Ruggi e l’altra penale, per accertare eventuali responsabilità di chi ha avuto in cura il ragazzino.

I periti dovranno ricostruire tutta la vicenda, iniziata il 23 dicembre quando il ragazzo fu portato dalla madre con mezzi propri al pronto soccorso. Il 13enne era stato dimesso in condizioni generali buone con codice verde per una presunta allergia alla tachipirina.

Sul referto stilato alle 23.05 (orario nel quale era stato dimesso) si leggeva che “il ragazzo dopo l’assunzione di tachipirina ha presentato difficoltà respiratorie edema della lingua e del labbro inferiore. Condizioni generali buone. Apiressia. Microcefalia scoliosi. Paziente vigile ed orientato.

Al torace MV fisiologico. Addome piano trattabile OI nei limiti. Faringe iperemico lingua umida”. La cura prescritta prevedeva l’assunzione di cortisone per tre giorni e delle gocce antistaminiche (si legge su La Città oggi in edicola).

Dopo due giorni, il giovane era stato però colpito da un’altra crisi, col nuovo ricovero d’urgenza al pronto soccorso del “Ruggi”, dove gli esami clinici riscontrarono valori glicemici di gran lunga superiori alla norma. Da qui, sarebbero poi sopraggiunti i problemi cardiaci che avrebbero provocato tre infarti, di cui l’ultimo, mercoledì mattina, risultato fatale.

I genitori della piccola vittima (la mamma Tiziana e il papà Fabio) si sono rivolti all’avvocato Federico Conte che ha già nominato – come medico legale di parte – la dottoressa Marianna Longo. Inoltre il direttore generale dell’azienda ospedaliera universitaria, Giuseppe Longo,che si è detto vicinissimo alla famiglia del piccolo Alessandro e al loro atroce dolore, ha immediatamente istituito una commissione interna presieduta dal direttore medico di presidio dottor Angelo Gerbasio, volta ad acquisire ogni elemento utile a tutela della famiglia della giovanissima vittima nonchè dell’operato dei medici e, soprattutto, della verità dei fatti.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.