Donna imbavagliata trovata morta: giallo nel salernitano

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
E’ avvolto nel mistero il decesso di una 50enne di nazionalità cinese ritrovata priva di vita nella sua abitazione ad Agropoli, in uno stabile tra via Risorgimento e via Caravaggio. Quando i carabinieri della locale compagnia sono entrati in casa, hanno assistito ad una scena raccapricciante. La donna, infatti, aveva mani e piedi legati dallo scotch, che copriva anche la bocca, ed era nuda nel letto.

I carabinieri non escludono alcuna pista. Sembra che il decesso sia avvenuto almeno tre, quattro giorni prima del ritrovamento. Ad allertare le forze dell’ordine, pare sia stato il proprietario dell’abitazione che non riusciva a mettersi in contatto con la vittima.

Le indagini dei Carabinieri non escludono nessuna pista

I carabinieri della Compagnia di Agropoli (Salerno) stanno lavorando senza sosta e senza escludere alcuna pista, per capire cosa sia realmente accaduto ad una cinquantenne cinese trovata morta, nuda nel suo letto, imbavagliata e con le mani e i piedi legati.

Il ritrovamento è stato possibile grazie alla segnalazione del proprietario dell’appartamento, il quale non riusciva a mettersi in contatto con la vittima.

I militari stanno cercando di ricostruire le ultime ore della donna, per delineare il contesto nel quale è avvenuta la tragedia. Intanto, sarebbero stati ascoltati anche alcune persone per capire se abbiano sentito urla o abbiamo assistito a movimenti sospetti.

Al momento non è stata ancora svelata l’identità della donna, in quanto si stanno ancora verificando le generalità e ancora non è avvenuto il riconoscimento ufficiale da parte di eventuali congiunti. La salma si trova all’obitorio dell’ospedale di Vallo della Lucania per l’esame autoptico.

Sindaco di Agropoli all’ANSA:  «Comunità sconvolta»

“Un delitto cruento e inspiegabile che ha sconvolto tutta la comunità”. Così il sindaco di Agropoli , Adamo Coppola ha commentato all’ANSA la vicenda della 50enne cinese trovata morta nella sua abitazione, tra via Risorgimento e via Caravaggio. “Lo stabile – racconta il primo cittadino – si trova in una zona centrale della città, nei pressi del lungomare”.

“Speriamo che qualche telecamera dei negozi abbia catturato qualcosa di utile – auspica il primo cittadino di Agropoli – per i carabinieri che indagano sull’accaduto. Presumibilmente il delitto risale a tre, quattro giorni fa, quindi è possibile che sia avvenuto a Capodanno.

Se così fosse, sarebbe più difficile individuare qualcosa di sospetto, in un momento di grandi festeggiamenti e di via vai di tanta gente per le strade cittadine. Siamo sconvolti da quanto accaduto”. “Spero che si trovi presto il colpevole di questo atroce delitto. Siamo una città tranquilla dove episodi del genere non avvengono”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.