Sicurezza, Questore: «Salerno città tranquilla rispetto ad altre realtà vicine»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
4
Stampa
A Salerno si vive con un livello di sicurezza buono, senza dubbio superiore rispetto alle realtà vicine. Lo afferma da tempo e lo ha confermato durante l’ultima conferenza stampa il questore Pasquale Errico. Analizzando i dati delle attività svolte dalla Polizia nel 2017, emerge il calo di molti reati a Salerno città.

Resta, invece, il problema dei furti in appartamento che diventa sempre più preoccupante con un aumento del 25%. Per combattere questo ed altri fenomeni si confida molto nel supporto delle telecamere di videosorveglianza, anche quelle private. Si sta verificando, insieme alla Prefettura, la possibilità di estendere l’uso delle immagini registrate dagli impianti di negozi e condomini.

Nel 2017 il numero di divieti di accesso alle manifestazioni sportive (31) è un terzo di quello registrato l’anno prima (92). Un dato che consente al questore Errico di ipotizzare, ad esempio, misure meno restrittive per le partite di calcio allo stadio Arechi. 19, invece, i Daspo urbani nel 2017 con Salerno che è stata tra le prime città d’Italia ad adottare questo provvedimento.

Nel 2017 ci sono stati 7 sbarchi e 5.450 immigrati al porto di Salerno. Quasi 14.500 i permessi di soggiorno rilasciati con 168 ordini del questore a lasciare il territorio nazionale. Numeri di un fenomeno, come l’immigrazione, che viene analizzato e gestito con attenzione.

Fonte LIRATV

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

4 COMMENTI

  1. La solita tiritera che Salerno è più tranquilla rispetto ad altre limitrofe realtà campane, ma resta il dato di fatto inoppugnabile che la crisi stà colpendo duro ed anche Salerno e provincia non sono immuni dai fenomeni criminali e anzi aumentano i reati contro il patrimonio e i cittadini si sentono quindi meno protetti di quanto in realtà dovrebbero, tra l’altro da una Questura mal dislocata sull’intero territorio provinciale e ampiamente con un organico sottodimensionato e avanti negli anni……..

  2. L’ ho detto e lo ripeto :il questore in questione vive un’altra realtà, forse parallela. …..
    Però continua ad ostentare questa sua convinzione, o per autoconvincersi, o perché è convinto che i salernitani sono tutti ebeti e credono al ciuccio che vola. …..

  3. Illustre SIgnor Questore, proprio per queste realtà vicine Salerno è città appetibile dalla delinquenza organizzata, dallo spaccio, dal ricircolo di danaro sporco per cui bisogna tenere sempre alta l’attenzione non escluso le competizioni sportive dove la rivalità tra alcune tifoserie è stata sempre accesa.Non sottovalutiamo i problemi altrimenti …..è fatta!

  4. E’ ovvio che fare il paragone con Napoli equivale a ti piace vincere facile.
    E’ come dire che l’Italia è un Paese di alto sviluppo e civile rispetto al Congo belga prima dell’urbanizzazione belga

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.