Concerti in Luci d’Artista: venerdì concerto barocco con il Conservatorio “Martucci”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Penultimo appuntamento, venerdì 12 gennaio alle ore 20, per la terza edizione di “Concerti in Luci d’Artista”, la sezione invernale dei “Concerti d’estate di Villa Guariglia in Tour” che, quest’anno ha allestito un percorso di ben otto appuntamenti.  A firmarne l’organizzazione è il CTA di Salerno, l’Associazione “Amici dei Concerti di Villa Guariglia” in collaborazione con il Conservatorio di Musica “Giuseppe Martucci” di Salerno ed il contributo e patrocinio del Comune di Salerno. L’ingresso è gratuito. Venerdì sera ritorna il barocco in città, nella cornice della chiesa di Sant’Andrea Apostolo con l’ensemble del Conservatorio di Salerno, nato dall’incontro di alcuni docenti accomunati dalla passione per la musica antica.

L’ensemble, il cui organico varia a seconda del repertorio da eseguire, si pone come obiettivo da un lato la diffusione dell’ascolto dei capolavori della musica antica e dall’altro la divulgazione della conoscenza della tecnica esecutiva barocca. Il programma allestito per la performance dei Concerti in Luci d’artista, sarà incentrato sulle Trio Sonate di Georg Philipp Telemann, Arcangelo Corelli, Johann Sebastian Bach e Georg Friedrich Handel e saluterà Giusi Ledda al traversiereGianluca Russo al violinoDario Orabona al violoncello e Ugo Di Giovanni all’arciliuto.

La serata avrà inizio con la Triosonata in Mi minore TWV 42:e2, tratta dalla Tafelmusik, di Georg Philipp Telemann, una raccolta di raffinatissimi brani concepiti per allietare le serate conviviali dei membri dell’aristocrazia tedesca della prima metà del XVIII secolo- Gianluca Russo e Dario Orabona eseguiranno la celeberrima sonata di Arcangelo Corelli in Re minore op.5 n° 12 “La Follia”. E siamo al traversiere, con la Sonata in Do maggiore BWV1033 di Johann Sebastian Bach, dedicata Johann Heinrich Freytag, primo flauto presso la corte di Köthen fra il 1716 e il 1728, risalente, dunque, al soggiorno del musicista presso quella corte.

La serata verrà chiusa dalla Triosonata in Si minore op.2 n°1,HWV 386b, composta da Georg Friedrich Handel a cavallo del 1720. Si tratta di una composizione dove la ricerca della cantabilità, la brillantezza e l’inesorabilità ritmica, la conduzione mai invasiva dell’imitazione, vanno di pari passo con un’ispirazione sempre vigile.

I PROSSIMI APPUNTAMENTI IN CARTELLONE: Gran finale domenica 21 gennaio, nella Chiesa della Santissima Annunziata con l’Ensemble di Fiati “San Pietro a Majella” diretto da Eugenio Ottieri e la voce recitante di Adria Mortari, per una serata tra musica e parola, sugli incroci sonori di Wagner, Weill e Shostakovich.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.