Riqualificazione pista Vestuti: le precisazioni dell’Assessore Caramanno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
In merito alla vicenda della riqualificazione della Pista di Atletica dello Stadio “Donato Vestuti” di Salerno in serata è giunta in redazione un chiarimento da parte dell’Assessore allo Sport ed Ambiente Comune di Salerno, Avv. Angelo Caramanno il quale specifica come il “Rifacimento della pista del Vestuti era, è e rimane un obiettivo dell’Amministrazione presieduta dal Sindaco Napoli, che ne ha inserito il progetto nella propria programmazione. La richiesta di supporto inoltrata nei termini e con grande sacrificio degli Uffici (che ancor oggi ringrazio per aver lavorato senza sosta – dice Caramanno –) all’Istituto del Credito Sportivo, in tempi brevissimi, ha trovato motivo di doglianza in corrispondenze temporali di carattere economico finanziario, e non nel progetto, assolutamente incontestato”.

L’Assessore poi aggiunge: “E su tali doglianze l’Amministrazione ha chiesto lumi ed integrazioni, ancora inevasi, all’Istituto stesso. E’ assolutamente vero che ogni forma di finanziamento trova, comunque, un momento di riflessione sulla tempistica di attuazione del progetto di finanza che riguarda lo Stadio Vestuti nella sua interezza, e su tanto la Commissione Sport, in uno al suo Presidente, ha espresso pareri e vedute diversi, ma tutti cristallizzati nell’ottica di rispettare il bilancio e raggiungere il risultato. Pertanto, ferma l’attenzione degli Uffici su quanto relativo ai rapporti con l’ICS, il Vestuti e la sua storica pista di atletica – conclude Caramanno – avranno comunque la sacrosanta attenzione che meritano”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. E’un obbrobrio !!!!andrebbe abbattuto completamente e riqualificata quella zona.con requisiti consoni ai tempi.hanno abbattuto il Vincente Calderon(stadio Atletico Madrid).spero l’amministrazione prenda in considerazione questa idea.

  2. Caro sig. Michele, lo stadio è difficile da abbattere. Il costo di abbattimento e ricostruzione sarebbe altissimo. Ricostruirlo, in caso di demolizione, sarebbe obbligatorio poichè il terreno su cui è edificato fu donato al comune dal Barone Santamaria con l’indicazione esclusiva che ivi dovesse sorgere un impianto sportivo. In caso contrario la superfcie, che farebbe gola ad una infinità di speculatori edilizi, ritornerebbe agli eredi Santamaria. L’idea, a mio parere, non può essere presa in considerazione.

  3. Io invece rimpiazzerei con alberi e relativo verde le due curve e i distinti, manterrei il terreno di gioco e la pista di atletica (come il campo CONI ad Avellino che è “usufruibilissimo”) così il Barone è soddisfatto ed anche la Comunità. Non dovrebbe costare molto.
    Però solo ad un patto: che l’attuale settore verde pubblico venga smantellato altrimenti “poveri alberi”.
    Alla prossima

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.