Umberto Schettino muore a 45 anni al Ruggi, scatta l’inchiesta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Si indaga sulla morte del 45enne Umberto Schettino deceduto nel reparto malattie infettive del Ruggi di Salerno. Il decesso è avvenuto giovedì poco dopo le 14 e la moglie della vittima, assistita dagli avvocati Giuseppe Lupone e Nicola Schettino, ha presentato una denuncia penale per capire cosa sia realmente accaduto al marito.

Nel verbale di denuncia, la vedova Schettino ha raccontato cosa accaduto dallo scorso mese di novembre, quanto il marito si è rivolto al Ruggi per una presunta malattia cardiaca, fino al giorno del decesso.

Le indagini sono state avviate e verrà ascoltato il medico che ha consigliato a Schettino il ricovero all’ospedale di Salerno. Per lui è stata un’odissea di ricoveri al Ruggi. Dopo il primo malore fu mandato a casa con una cura da seguire. Le sue condizioni non miglioravano però. Più di una volta gli è stato aspirato del liquido dai polmoni fino a quando non ce l’ha più fatta dopo l’ultima aspirazione. Il 45enne è infatti morto lo scorso giovedì.

Il lutto ha colpito  la comunità di Pompei e di Castellammare di Stabia.  Umberto Schettino era considerato il parrucchiere delle star. La notizia della sua scomparsa si è diffusa nella giornata di giovedì, colpendo tutte le persone che lo conoscevano e lo amavano.

 Umberto era stato poco bene a fine novembre, un malore improvviso l’aveva costretto a recarsi in ospedale, dove ha passato diversi giorni per accertamenti. Anche dal letto in cui si trovava non ha mai perso la sua voglia di vivere e quell’energia che lo contraddistingueva. Inviava messaggi ogni giorno attraverso il suo profilo Facebook per far sapere a tutti che stava combattendo e che sarebbe tornato più forte di prima. Ma purtroppo il male che l’aveva colpito ha avuto la meglio e se l’è portato via per sempre.

La scomparsa di Umberto Schettino è stato un dolore enorme per chiunque lo conosceva, amici, cari e parenti. In tantissimi in queste ore stanno affollando la sua bacheca per salutarlo, per dirgli che lo ricorderanno sempre con quel sorriso speciale che aveva. In molti sono vicini alla famiglia, alla moglie e ai figli che Umberto amava più di ogni altra cosa per aiutarli a superare una simile tragedia.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.