I fatti del giorno: domenica 14 gennaio 2018

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
RENZI, ‘AVVERSARIO PD E’ INCOMPETENZA’. DI MAIO, ‘PROPAGANDA’
LEU VERSO INTESA SU ZINGARETTI. ‘INCIAMPO’ PIROZZI SUL DUCE

Si apre una domenica di appuntamenti elettorali, mentre si vanno
definendo alleanze e distanze tra i partiti. Matteo Renzi, oggi
a Milano con Calenda e Sala, ha sottolineato ieri il lavoro di
squadra messo in campo dal Pd per battere il Movimento 5Stelle,
attaccando le sue amministrazioni locali, Roma e Torino in
primis. “L’incompetenza è il nostro avversario – ha detto – ci
sono 50 giorni per andare a vincere”. Per Di Maio “è solo
propaganda per coprire le loro malefatte”. A sinistra pesa il no
di Leu al sostegno di Gori in Lombardia, mentre nel Lazio sembra
vicina un’intesa su Zingaretti. Per Grasso il M5s “è ondivago”,
ed eventuali ipotesi di alleanze “saranno valutate dopo le
elezioni”. Intanto il centrodestra stringe sul programma e
prepara un vertice. Pirozzi, sindaco di Amatrice e aspirante
candidato della coalizione per il governo del Lazio, incontra la
potenziale avversaria M5s Lombardi che non enfatizza
l”inciampo’ del sindaco: in una intervista ha elogiato le opere
del Duce, pur criticando le leggi razziali.
—.

VENDITA MILAN: PROCURA MILANO, NESSUN PROCEDIMENTO PENALE
‘LA STAMPA’ CONFERMA INDISCREZIONE. GHEDINI:NON È GIORNALISMO

La procura di Milano smentisce la notizia, riportata ieri da La
Stampa, di un’inchiesta sulla vendita del Milan ai cinesi. ‘Allo
stato non esistono procedimenti penali sulla compravendita dell’
A.C. Milan’, ha detto il procuratore capo della Repubblica di
Milano, Francesco Greco. Ma il quotidiano conferma la notizia
con una nota della Direzione. L’avvocato Ghedini attacca: ‘non
giornalismo ma false notizie per aggredire e danneggiare una
parte politica durante una delicata campagna elettorale’. E
aggiunge: ‘Il comunicato del quotidiano La Stampa confermativo
della falsa notizia sul Milan dopo la secca e netta smentita
della procura di Milano, appare davvero surreale’. Marina
Berlusconi: ‘indignati ed esterrefatti’.
—.

50 ANNI FA IL TERREMOTO NEL BELICE, CERIMONIA CON MATTARELLA
DA SINDACI BILANCIO LOTTE E SACRIFICI CON SGUARDO A FUTURO

Il Belice commemora oggi con Sergio Mattarella e i sindaci del
cratere il terribile terremoto che lo colpì cinquant’anni fa,
con 300 morti e centomila sfollati. In una cerimonia a Partanna,
si ricorderanno le ferite, alcune delle quali ancora aperte, e i
tempi infiniti della rinascita, ma anche gli sforzi, gli
obiettivi raggiunti e quelli ancora da completare. Una
fiaccolata chiuderà in serata le manifestazioni. Mostre,
spettacoli, rappresentazioni teatrali e reading andranno avanti
per tutto il 2018.
—.

FALSO ALLARME NELLE HAWAII, ‘RAZZO DALLA COREA, RIPARATEVI’
SMS AUTORITA’ STATALE SCATENA IL PANICO, GOVERNATORE SI SCUSA

Un sms diffuso per errore dalle autorità agli abitanti ha
scatenato il panico, per una mezz’ora, nelle Hawaii: “Un missile
balistico si sta dirigendo verso le Hawaii, mettersi
immediatamente al riparo. Questa non è un’esercitazione”,
diceva. L’ emergenza è durata 38 interminabili minuti. Solo dopo
le stesse autorità hanno ammesso il clamoroso errore. Si era
trattato di un falso allarme, di un testo partito per sbaglio,
ammesso con un secondo sms: “Nessuno sta bombardando le Hawaii”.
Il governatore David Ige si è scusato con la popolazione per “la
sofferenza e la confusione” provocati. Tanto maggiore per il
fatto che la popolazione dell’arcipelago del Pacifico è da
sempre nel mirino del dittatore nordcoreano Kim Jong-un
—.

TRUMP ATTACCA I MEDIA, USCITI PAZZI PERCHE’ HO VINTO
PAESI AFRICANI PRETENDONO SCUSE PER FRASI ‘RAZZISTE’

Nuovo attacco a quello che definisce il ‘mainstream’ dei media
da parte di Donald Trump: “Stanno uscendo pazzi per il fatto che
abbiamo vinto”, scrive il tycoon su Twitter dalla sua residenza
di Mar-a-Lago a Palm Beach, in Florida. Non si placa intanto
l’ondata di indignazione nel mondo dopo i commenti shock su
alcuni Paesi da cui partono gli immigrati. Gli ambasciatori
africani all’ Onu definiscono le parole di Trump ‘xenofobe e
razziste’, e pretendono le sue scuse.
—.

TUNISIA: OGGI 7/O ANNIVERSARIO RIVOLUZIONE GELSOMINI
TORNATA LA CALMA DOPO VIOLENTE PROTESTE CONTRO IL CAROVITA

Sembra tornata la calma in Tunisia dopo le violente proteste
contro il carovita, dopo che il presidente, Beji Caid Essebsi,
ha promesso misure a favore delle classi più disagiate. Oggi,
nel settimo anniversario della Rivoluzione dei Gelsomini che
portò alla cacciata dell’allora presidente Ben Ali, Essebsi si
recherà nel sobborgo popolare della capitale teatro delle
violente proteste dei giorni scorsi. Ieri si sono incontrati i
firmatari dell’Accordo di Cartagine, per analizzare i fatti
degli ultimi giorni e rilanciare l’idea di un dialogo economico
tra le parti sociali.
—.

ARABIA SAUDITA: PRINCIPE ALWALEED TRASFERITO IN CARCERE
DALL’HOTEL RITZ-CARLTON. RIFIUTA DI PAGARE 1 MLD DI DOLLARI

Il principe Alwaleed bin Talal, l’uomo più ricco d’Arabia
Saudita, è stato trasferito in carcere – all’inizio di questa
settimana – dall’Hotel Ritz-Carlton dove era detenuto dal
novembre scorso, dopo l’arresto nell’ambito dell’operazione
anti-corruzione voluta dal re Mohammed Salman: lo scrivono il
tabloid britannico Daily Mail e l’americana Cnbc riprendendo un
articolo pubblicato su un sito di notizie in lingua araba.
Secondo i media, il principe si rifiuta di pagare a Riad un
miliardo di dollari. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.