Baby gang infondono il terrore a Napoli, ipotesi coprifuoco per minori?

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa

“Ci sono voluti tre feriti e altre aggressioni, ma finalmente quella riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica sul problema delle baby gang che chiediamo da mesi ci sarà”. Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, che, da mesi ormai, sta chiedendo “un maggiore impegno contro le baby gang e un’azione coordinata che solo una riunione monotematica del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica può mettere in campo”.

“E’ importante che a presiedere la riunione ci sia il ministro degli interni, Minniti come da noi richiesto l’altro giorno, perché è un segnale dell’attenzione verso il tema da parte del Governo che deve affrontare l’emergenza a Napoli e in provincia, ma senza trascurare che le baby gang sono un fenomeno in crescita in tutta Italia, a differenza di quel che pensa Salvini che non perde occasione per evidenziare i mali di Napoli e parlare male della nostra città” ha aggiunto Borrelli ricordando “le aggressioni ai clochard al Nord o l’uccisione di un pensionato a Monopoli, colpevole solo di passeggiare a ridosso del mare”.

“Auspichiamo che, nel corso della riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, si prendano in considerazione la proposta del coprifuoco per i minori non accompagnati dopo un certo orario perché non è accettabile che ragazzini circolino da soli e liberamente anche a notte inoltrata e quella dell’allontanamento dalle famiglie di origine dei bambini che nascono in contesti familiari segnati dalla cultura camorristica e dalla violenza” ha concluso Borrelli annunciando la sua partecipazione alla manifestazione promossa dal Collettivo Ferraris di Scampia che ha dato appuntamento per mercoledì 17 Gennaio alle 9.30, partendo dalla Metropolitana di Scampia e per arrivare poi alla stazione di Chiaiano”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Il falso buonismo non aiuta ne voi e ne loro.
    C vuole pena esemplare. Se li disciplinate con regole rigide vuol dire che desiderate davvero il bene di questi ragazzi. Altrimenti li odiate facendoli solamente del male, nascondendovi dietro al falso buonismo che non porta da nessuna parte.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.