Rifiuti nella Piana, la sindaca Cecilia Francese: «Ora subito la proposta»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Attivare immediatamente un tavolo intercomunale permanente tra i sindaci della Piana del Sele e approntare una proposta seria per realizzare il sub ambito di distretto (SAD) dell’Ato Rifiuti. E’ questa una delle proposte più immediate venute fuori dal Consiglio Comunale aperto svoltosi ieri sera nell’aula consiliare del Comune di Battipaglia.

Ma ci sono ancora, la richiesta di revisione del Piano Regionale Rifiuti e l’indicazione di un solo sito di compostaggio tra Eboli e Battipaglia, viabilità dedicata e il controllo degli impianti direttamente ai Comuni. Bonifica immediata di tutti i siti di discarica. Inoltre controlli serrati e attenti presso gli impianti di trattamento rifiuti presenti sul territorio della Piana del Sele. L’obiettivo è quello di ridurre la quantità di rifiuti che giungono nella Piana del Sele con un unico impianto che raccolga i soli rifiuti prodotti dai comuni della Piana.

Il consiglio comunale è stato convocato dall’amministrazione guidata dalla sindaca Cecilia Francese per riunire le amministrazioni della Piana e unirsi come una unica voce per protestare contro l’ipotesi di realizzazione di un nuovo impianto di compostaggio presso l’ex Stir della zona industriale.

Presenti al Consiglio i sindaci di Eboli Massimo Cariello, di Bellizzi Domenico Volpe, di Altavilla Silentina Antonio Marra, di Serre Franco Mennella, di Pontecagnano Faiano Ernesto Sica e di Olevano Sul Tusciano Michele Volzone. E delegazioni dei Comuni di Capaccio Paestum e Campagna.

Al termine della discussione i sindaci e i consiglieri comunali di Battipaglia hanno approntato un documento unitario che è stato poi approvato dal Consiglio Comunale di Battipaglia all’unanimità. La stessa deliberazione sarà inviata a tutti i sindaci e ai presidenti dei consigli comunali della Piana per l’approvazione.

«Ora, dopo il Consiglio, subito la proposta per il sub ambito dell’Ato rifiuti e la gestione degli impianti pubblici ai sindaci – afferma la sindaca Cecilia Francese -. E’ stato importante mettere attorno ad un tavolo, per la prima volta, i sindaci della Piana del Sele. Solo ragionando insieme e come vasta area possiamo avere più forza per rappresentare il nostro modello di sviluppo territoriale agli organi sovracomunali. Dal consiglio comunale di ieri sera è giunto un segnale politico forte. Ogni sindaco ha il diritto e il dovere di difendere il proprio territorio.

La battaglia è per l’ambiente, è per la salute dei cittadini. Una battaglia per il turismo, per la quarta gamma, per l’agricoltura e per il rilancio del territorio. Si aprirà da subito un tavolo intercomunale permanente trai sindaci che realizzerà la proposta di formazione del sub ambito dell’Ato rifiuti. Il documento votato ieri sera, che sarà approvato dagli altri consigli comunali chiede la riduzione dei rifiuti che arrivano nella nostra area, un unico sito di compostaggio che gestisca il solo umido  della Piana del Sele.

Noi siamo per il compostaggio, per la differenziata e contro i termovalorizzatori. Ma quello che vogliamo è che si ragioni su una proposta che non offenda il territorio e che non metta in pericolo la salute dei cittadini.  Questo vuol dire battersi per l’ambiente.

Queste sono le proposte di sindaci che rappresentano 250mila cittadini e di una vasta area che va protetta. Infine vorrei ringraziare per la partecipazione ed il contributo di idee e proposte, oltre che i sindaci intervenuti, anche ai comitati di cittadini di Battipaglia  ed Eboli che hanno partecipato attivamente ai lavori del Consiglio Comunale».

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.