I fatti del giorno: venerdì 19 gennaio 2018

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
ELEZIONI, CAV-SALVINI-MELONI FIRMANO PROGRAMMA CENTRODESTRA
C’E’ ABOLIZIONE FORNERO. DA OGGI DEPOSITO SIMBOLI AL VIMINALE

Berlusconi, Salvini e Meloni hanno firmato ieri sera il
programma elettorale definitivo del centrodestra: c’e’
l’azzeramento della legge Fornero. Da stamattina a domenica si
depositano al Viminale i simboli per il voto del 4 marzo. Di
Maio e Boldrini oggi su La7. ‘Non e’ il tempo delle cicale’: cosi’
Gentiloni, che invita a ‘non scardinare’ pensioni e fisco.
—.

MALTEMPO: ALMENO 10 MORTI IN NORD EUROPA, 15 NEGLI USA
IN ITALIA OGGI TEMPERATURE SU, PERICOLO VALANGHE SU ALPI

La tempesta Friederike flagella il Nord Europa, con venti fino a
200 km orari: almeno 10 morti, feriti, danni ingenti e trasporti
in tilt. Quindici le vittime e 400 i voli cancellati causa
maltempo nel sud degli Usa. In Italia previsto oggi un
innalzamento delle temperature; pericolo valanghe su Alpi
Retiche e Orobie; venti forti nelle regioni del Centro-Nord.
—.

PAPA, OGGI IN PERU’ DA POPOLI AMAZZONIA E AUTORITA’
FRANCESCO CELEBRA NOZZE IN VOLO TRA HOSTESS E STEWARD

Prima giornata in Peru’ per Francesco, giunto ieri a Lima dal
Cile: oggi il papa incontrera’ i popoli dell’Amazzonia a Puerto
Maldonado, poi nella capitale le autorita’ civili del Paese e
privatamente un gruppo di suoi confratelli gesuiti. In volo
Francesco ha unito in matrimonio una hostess e uno steward,
prima celebrazione di nozze in aereo per un papa.
—.

CROLLA SCENA TEATRO REGIO, FERITI DUE CORISTI
INCIDENTE IERI SERA A TORINO DURANTE TURANDOT

Incidente ieri sera al teatro Regio di Torino. Il sipario si era
appena chiuso alla fine del secondo atto della Turandot quando
con un violento tonfo un elemento della scenografia sospeso sul
palco e’ crollato all’improvviso ferendo in modo non grave due
coristi, trasportati in ambulanza in ospedale; l’opera e’ stata
interrotta e il pubblico invitato a lasciare la sala.
—.
MUORE A 19 ANNI STRITOLATO DA TORNIO DAVANTI A PADRE
NEL BRESCIANO. A MILANO MORTO QUARTO LAVORATORE DELLA LAMINA

Oggi sciopero nel Bresciano e manifestazione a Milano dopo
l’ennesima morte sul lavoro in Lombardia: a Rovato un operaio di
19 anni e’ rimasto schiacciato in un tornio sotto gli occhi del
padre nell’azienda di famiglia. Intanto e’ morte cerebrale per il
quarto operaio coinvolto nell’incidente alla Lamina di martedi’
scorso.
—.

VIOLENTATA CON DROGA STUPRO, TRE ARRESTI A MILANO
PROF AMMETTE ABUSI SU 15ENNE: CHIEDO SCUSA, MI ERO INNAMORATO

Tre italiani sono stati arrestati a Milano per violenza sessuale
su una 22enne che avevano narcotizzato in un locale con le
benzodiazepine, la cosiddetta ‘droga dello stupro’. A Roma
ammette gli abusi su una 15enne il professore del Massimo:
chiede scusa a tutti e si difende affermando che si era
innamorato della giovane. (Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.