Sanità: De Luca, ecco come sarà la rivoluzione in Campania

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
12
Stampa
“Abbiamo assunto decisioni che rappresentano una rivoluzione nella sanità campana”.

Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo de Luca, presentando alla stampa il nuovo piano ospedaliero e il provvedimento che porterà, nel giro di poco tempo, all’assunzione di nuovi 4000 addetti.

Inoltre è stato firmato un accordo con il ministero della Sanità che prevede lo stanziamento di 170 mln di euro per l’edilizia sanitaria “dopo 18 anni di non utilizzo di queste risorse”, ha evidenziato ancora De Luca.

Secondo le recenti decisioni assunte dalla Regione anche con le cliniche accreditate “saranno stipulati accordi biennali” mentre è stata prevista “una procedura più snella per consentire l’apertura di nuovi studi medici e dentistici senza la palude burocratica”.

“Siamo proponendo una svolta radicale – ha aggiunto sempre il Governatore – e adesso possiamo concentrarci sui miglioramento dei Lea, i livelli di assistenza. E già abbiamo risultati eccezionali per quanto riguarda i parti cesarei con una riduzione dal 48 al 36 per cento”.

«Con 4000 assunzioni entro soglia di sicurezza»

In un decennio nella sanità campana “sono state perse 13mila unità lavorative. Ne assumeremo 4000, quindi ci manteniamo entro la soglia di sicurezza”. Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, rispondendo alle domande dei giornalisti sulla tenuta finanziaria del piano della sanità messo in campo dal governo regionale.

Nel 2007, ricorda De Luca, la Campania – tuttora commissariata – “aveva 7 miliardi di debiti e pertanto non possiamo mai sforare. E questo non succederà mai più”. La Campania manterrà “un controllo ossessivo sui conti – ha proseguito il Governatore – e sulla correttezza dei conti”.

«Entro estate via macigno debiti»

“Entro l’estate ci libereremo del macigno dei debiti della sanità campana”. Lo ha annunciato il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, parlando con i giornalisti a margine della presentazione dei provvedimenti assunti per la sanità, tra cui anche il nuovo piano ospedaliero.

“L’obiettivo è di eliminare il debito come abbiamo fatto con l’Eav”, ha detto ancora De Luca spiegando che così si potranno liberare le risorse – circa un 1 miliardo e duecento milioni l’anno – che proprio a causa della situazione debitoria si debbono mettere da parte.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

12 COMMENTI

  1. di chiacchere ,danni , disservizi e ruberia varie ne abbiamo le scatole piene.
    Solo qualche povero illuso ci crede.

  2. Disservizi e ruberie causati proprio da quella parte politica che ora attacca De Luca in tutti i modi.

    Vedremo i fatti.

  3. Il problema non è De Luca, ma i giornalai come Antonio Esposito che riportano solo le “belle” notizie (tutte da verificare) e fanno il lavaggio del cervello agli ignoranti. Certi giornalai io li manderei in galera…

  4. Ma in questo caso lo comprendiamo e gli auguriamo di rimanere in Campania quando avrà bisogno di un valido e funzionale reparto di geriatria politica

  5. Sono anni anni che annuncia….
    E’ tempo di serie riflessioni su questo imbonitore cominciandogli a dare chiari segnali il 4 Marzo boicottandogli i figlio alle Politiche

  6. certo è sempre colpa dei giorlisti:adesso tutti si attacano al termine “fake news”.
    Gli ignoranti (e opportunisti disonesti) che li chiami tu sono quelli che di “ammoccano” le chiacchiere dei politicanti,come se tutti avessero le fette di prosciuttio sigli occhi o avessero la memoria corta.

  7. de luca di chiacchiere ne ha sempre fatte tante e salerno e’ sotto gli occhi di tutti,opere grandiose mai completate( tribunale che non funziona non e’ operativo un’immagine allo spreco-la galleria del porto-autostrada altro spreco di soldi pubblici che non vedra’ mai la fine-la piazza monumentale con annessi palazzoni che oltre a deturpare l’habitat deturpa anche la vista ancora da finire e a cosa serve se non far pappare sindaco e annessi?-non dimentichiamoci del simbolo di salerno nel cerchio azzurro….chi doveva mangiare? non parliamo delle altre opere di risanamento fatte dal venerabile de luca che sono nell’abbandono,quali posti di lavoro ha mai creato? solo la salerno pulita e altre partecipate con tutta la massa di chi l’ha votato ma a carico dei cittadini per una differenziata che non viene fatta e mai funzionera’,de luca non e’ che l’immagine della nostra politica,solo parole pochi fatti e quelli fatti sono per lui i suoi figli,ma daltronde da un politicante italiano cosa si poteva aspettare?
    p.s 1 cosa ha fatto buona le luci d’artista con un costo ripartito sempre sui cittadini ma almeno i bar-le rosticcerie ne hanno guadagnato e i vigili-gli operatori ecologici-gli addetti al comune hanno guadagnato in straordinari……ma chi paga? sempre noi.
    non censuratemi.

  8. Caro vicino, io la vivo la sanità, ci lavoro, ragion per cui tutti questi scup li valuteremo a distanza, nei vari distretti, nei vari ospedali, valutando anche le attività della casta medica che lavora bene o male, e che però si auto gestisce senza nessun controllo limitandosi a fare il minimo, oppure vedo primari di nuova nomina con curriculum?????? E che vordi, comunque saremo vigili e poi ne trarremo le conclusioni, adesso è prematuro dare giudizi, ma già vedo monnezza

  9. Ma come si può credere ad uno che di posti e ospedali che coprono 30 paesi li chiude (quello di Roccadaspide ad esempio) ed apre di nuovo quelli che a 200 metri ce ne già un altro anche se clinica ma sovvenzionata dallo stato. Vorrei solo che si trovasse in zona e si sentisse male e do crebbe fare lui da cavia a farsi 80 km x andare in ospedale con tutte le curve e strade franate che ci sono e vedere se arriva vivo.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.