Volley Femminile: la P2P Baronissi sconfitta a testa alta dal Soverato

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Fiori e un lunghissimo striscione: “5 anni insieme indimenticabili, grazie capitano”. Così il Pala Scoppa di Soverato saluta la centrale Alessia Travaglini, capitano di lungo corso in Calabria, ora alla corte di coach Castillo. Dopo spezzoni di gara concessi contro Club Italia e Battistelli Marignano, il tecnico della P2P GIVOVA le affida la prima maglia da titolare nella palestra che è stata la sua casa per un lustro.  L’ex di turno firma con un ace il punto del provvisorio 7 pari, poi difende su Gray e riavvia l’azione del 7-8 di Baronissi, siglato da Moneta.

Il contro break delle calabresi non si fa attendere: 12-9 e time out. Alla ripresa la P2P è di nuovo in scia – ace di Moneta, 12-11–, fallisce un comodo tap-in ma ritrova il -1 con il diagonale di Mendaro Leyva (13-12). Poi una lunga pausa, decisiva per le sorti del set: Baronissi trova solo due volte punti di squadra con Travaglini a muro su Mc Mahon e in primo tempo. Soverato, invece, manda ripetutamente a segno Gray e archivia la prima frazione di gioco col punteggio di 25-17, complice un ace di Frigo.

La doppia zampata di capitan Strobbe, prima in tap-in e poi a muro, è la replica della P2P GIVOVA al buon avvio nel secondo set di Soverato, che fa sfoggio di una ispiratissima Gray: l’11-13 provvisorio costringe coach Barbieri a spendere il suo primo time out. Alla ripresa, nuovo allungo di Baronissi (11-16) e nuovo time out di Soverato, dopo un (raro) errore di Gray, il muro vincente di Strobbe, l’ace di Moneta. Cresce Soverato e coach Castillo prova a stroncarne l’inerzia con due time out: 17-14 e 18-20.

Non riesce, però, ad evitare l’arrivo in volata. Strobbe tiene a galla la P2P con un bel primo tempo e poi a muro per il 21-22. Mendaro Leyva firma il punto del 22-24 ma la battuta di Strobbe si ferma sul nastro. All’ultimo assalto, Mendaro Leyva mette giù il pallone del 23-25 che riapre i giochi, nonostante la sontuosa Gray, autrice di 17 punti nei primi due set.

E’ subito rabbiosa la reazione di Soverato nel terzo parziale: la squadra di coach Barbieri dapprima si porta in vantaggio 5-0, poi conserva le cinque lunghezze di scarto alla prima interruzione di gioco voluta da coach Castillo (8-3). Baronissi  reagisce trovando risorse anche a muro, si iscrive come di consueto alla sagra degli errori in battuta ma stavolta la imita Soverato e quindi il distacco di due punti resta invariato (12-10). Battuta toglie e battuta restituisce: ace di Strobbe su Gray, poi diagonale di Mendaro Leyva per il 12 pari. Travaglini pesca l’ace del 16 pari e Moneta il muro del +1 (16-17). Dopo il time out di Barbieri,  la P2P si prepara ad un altro arrivo in volata. L’equilibrio regna sovrano fino al 20 pari, poi a Baronissi fa difetto la mira per quattro volte consecutive e nei quattro contrattacchi riconsegnati alle avversarie Pizzasegola si affida al cecchino Gray che non perdona: 25-22 e 25 punti personali per l’atleta canadese di Soverato, nei primi tre set.

Nel quarto set, 9-8 Soverato dopo tre errori consecutivi delle irnine Mendaro e Ferrara, 10-12 P2P complice l’ace di Travaglini e il bel lungolinea di Mendaro, poi la P2P sbaglia una volta con Mendaro e tre di fila con Moneta e Soverato balza di nuovo al comando del parziale: 16-14. Dopo il time out di coach Castillo, Mendaro riapre i giochi in pipe e Strobbe in fast fa 16 pari. Si accendono le mattonelle delle centrali di Baronissi: è di nuovo Strobbe (20 punti personali al termine dei primi 4 set), dopo nuovi passaggi a vuoto, a riportare con il muro la P2P GIVOVA ad un punto da Soverato (17-18).

Sul più bello, ecco le attaccanti di Baronissi: Ferrara in pallonetto per il 19 pari e Moneta in pipe per il 20 pari e soprattutto per il colpo impossibile del 20-22 e 20-23, in diagonale. Non è finita: Mendaro subisce il muro di Soverato e Travaglini manda fuori il suo attacco in primo tempo. Time out di Castillo sul 22-23, Mendaro timbra il 22-24 e poi inchioda il punto del 22-25 che manda Baronissi al tie break.

Il quinto set comincia subito spalla a spalla: la P2P GIVOVA passa in vantaggio (0-2) con Travaglini e Mendaro, Soverato la riacciuffa (6-4) ma due punti di Strobbe, il muro di Avenia e l’errore in attacco della calabrese Frigo consentono alla P2P di cambiare campo sul 6-8. Soverato non molla, ricuce lo strappo complici due errori punto di Baronissi, sfrutta anche un’invasione a muro di Prestanti che coach Castillo chiama in causa per qualche istante al posto di Travaglini, poi conduce 13-11 con il muro di Gray su Mendaro. La giocatrice cubana annulla il primo dei tre set point calabresi ma poi la P2P deve arrendersi a Gray che mette a terra il pallone del definitivo 15-12.

A fine gara, il commento della ex di turno, Alessia Travaglini: “E’ stata una grandissima emozione: fiori, striscione, abbraccio a fine gara, davvero non me l’aspettavo. Non mi aspettavo neppure di giocare: il coach me lo ha comunicato cinque minuti prima del fischio d’inizio. Adesso dovrò mettere ordine nelle mie emozioni: sono felicissima, abbiamo conquistato un punto d’oro ma addirittura avremmo potuto conquistarne due”.

Il commento di coach Castillo: “In un momento di grande difficoltà, nonostante le defezioni, la squadra si è compattata ed ha sfoderato una prestazione maiuscola contro una squadra di valore assoluto. Può sembrare un punto che non sposta equilibri in classifica ma può diventare, invece, la nostra svolta. Affrontiamo Trento domenica a Capriglia ed è ora di dare un segnale forte”.

Punti individuali P2P GIVOVA: Avenia 4, Mendaro Leyva 25, Strobbe 22, Travaglini 11, Moneta 15, Ferrara 6, Maggipinto (libero), Baruffi, Prestanti. N.e.: Pedone, Gagliardi.

Nel prossimo turno di campionato, il primo di due gare interne consecutive, la P2P GIVOVA affronterà Trento al Palasemprefarmacia.it di Capriglia. Fischio d’inizio il 28 gennaio alle ore 17.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.