Sospetta eutanasia a Battipaglia, s’indaga dopo morte di un 38enne

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Sospetto caso di eutanasia a Battipaglia. Ieri sera all’obitorio dell’ospedale Santa Maria della Speranza è stata effettuata l’autopsia sul cadavere di un giovane, 38enne battipagliese, deceduto nei giorni scorsi per un tumore. Sull’episodio indagano i carabinieri della compagnia di Battipaglia, diretti dal maggiore Erich Fasolino. A darne notizia il quotidiano Le Cronache oggi in edicola.

La salma del giovane è stata sequestrata qualche giorno fa poche ore prima che venissero celebrati i funerali del 38enne ed è scattata l’inchiesta dei carabinieri. Per il momento c’è una persona indagata

Una notizia che ha lasciato senza parole i familiari di M.G. che non erano a conoscenza del motivo di tale accusa. Solo successivamente sono stati infornati che il tutto nasceva
da un esposto anonimo presentato alla magistratura in cui veniva denunciato che al paziente, un 38enne di Battipaglia già in fase terminale era stata praticata la cosiddetta
“morte dolce”.

Una accusa molto grave, così la Procura ha aperto un fascicolo è bloccato la
salma; nel contempo ha iscritto nel registro degli indagati il medico dell’hospice
(struttura che si occupa dei malati terminali e che pratica la terapia
del dolore) e gli stessi familiari dell’uomo.

Ieri pomeriggio nell’ospedale di Battipaglia è stato effettuato l’esame necroscopico. Ad
eseguire l’autopsia un medico legale proveniente da Napoli. Oltre al consulente
della Procura erano presenti all’autopsia anche i medici Luigi Mastrangelo (nominato dalla famiglia del 38enne) e Giovanni Zotti (nominato dal medico dell’hospice).

Nel corse dell’esame sono stati prelevati dei tessuti dagli organi su cui
saranno effettuati gli esami istologici.

Tutto ha avuto inizio alcuni giorni fa. M.G. ricoverato in un ospedale della Toscana viene dimesso in quanto ormai pare avesse  circa 48 ore. I familiari nel soddisfare
uno degli ultimi desideri dell’uomo decidono di riportarlo a casa così, partono da Battipaglia con ambulanza a seguito e con il medico dell’hospice.

Il 38enne affronta il lungo viaggio assistito dal camice bianco che prosegue la terapia del
dolore che era stata prescritta dai colleghi della Toscana. Giunti a casa M.G. viene sistemato nel suo letto. Il medico era andato via da meno di un’ora quando viene richiamato dai familiari che comunicano il decesso del congiunto.

Il medico torna presso l’abitazione dell’uomo per redigere il certificato di decesso. A
quel punto i familiari tentano di organizzare il rito funebre ma la salma
viene bloccata dall’esposto che nel frattempo è giunto in Procura

Fonte Le Cronache in edicola mercoledì 24 gennaio 2018

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. Pur di scrivere qualcosa..non avete “azzeccato” neppure le iniziali e l’ età!!! E documentatevi bene su fatti e giorno del decesso.. perchè fate acqua da tutte le parti. Anche sulla data della morte… Non è un film Che riscrivete a modo vostro…
    Sono persone Che realmente ci lasciano nel dolore e nella sofferenza della famiglia. Quindi non permettete a chiunque si svegli e voglia provare il brivido del giornalista da 4 lire… ( gente Che non ha il brevetto per farlo e sono semplici ignoranti Che sperano di ottenerlo pubblicando cose stravolte da pettegolezzi. Il ruolo del vero giornalista prima di pubblicare: è indagare su fatti realmente accuditi ).

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.