Salerno, sen. Fasano (FI):”Comprendo delusione degli esclusi ma difendo i criteri”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
8
Stampa
Comprendo l’amarezza degli amici che hanno visto delusa l’aspettativa di una candidatura alle elezioni politiche del 4 marzo ma difendo i criteri che ci hanno portato alle scelte fatte.

Il presidente Silvio Berlusconi ci chiedeva si percorresse la strada del rinnovamento, della rappresentanza della società civile, del consenso e dell’appartenenza leale a Forza Italia.

E le scelte operate corrispondono a questi criteri con la candidatura di Marzia Ferraioli, docente di

procedura penale, indicata addirittura nella terna per la Corte Costituzionale; con quella di Lello Ciccone, primo dei non eletti alle ultime elezioni regionali con quasi diecimila voti dei quali oltre la metà raccolti nella Piana del Sele, dove ora si contenderà un seggio per la Camera dei deputati; con quella di Costabile Spinelli, sindaco di uno dei più noti Comuni del Cilento e già consigliere provinciale; con quella di Gigi Casciello, uno dei più apprezzati giornalisti della Campania , che ha diretto cinque quotidiani e storico appartenente a Forza Italia; con Pasquale Marrazzo, stimato professionista , già consigliere regionale ed estremamente radicato nell’Agro Nocerino Sarnese.

Rivendico inoltre l’assegnazione a Forza Italia di ben quattro collegi competitivi in provincia di Salerno:

risultato raggiunto solo grazie all’on. Mara Carfagna ed al coordinatore regionale sen.Domenico De Siano.

Mi amareggia la reazione scomposta di persone da sempre a me vicine come Franco Cardiello e Mimmo Di Giorgio che oggi contestano le scelte solo perché non sono ricadute su di loro. Non mi sorprende invece la contestazione di altri che da settimane tradiscono Silvio Berlusconi attaccando in via preventiva, con grande anticipo sulle scelte per le candidature, il partito, la dirigenza provinciale e quella regionale.

Da chi si ritiene dirigente politico si attende ben altro atteggiamento anche nei giorni di una delusione che in passato ha toccato tanti e me per primo. Chi ha a cuore Forza Italia, il Paese, Salerno e la nostra provincia dovrebbe avere come avversario il centrosinistra, il sistema deluchiano ed i 5Stelle, non certo il proprio partito dimostrando tra l’altro un’infinita ingratitudine nel Presidente Silvio Berlusconi che ha risvegliato l’entusiasmo in milioni di italiani.

Da oggi siamo in campagna elettorale. Non avremo tempo per attardarci in polemiche interne che non interessano più nessuno.

Lo scrive in una nota il Senatore Enzo Fasano Coordinatore provinciale Forza Italia Salerno

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

8 COMMENTI

  1. ricandidate la ferrazzano !!
    fate ridere fossi io berlusconi a salerno non mi presenterei proprio !!!!!

  2. Intendiamoci… la novità sarebbe la candidatura di Enzo Fasano sull’orlo dei 70 anni… come capolista??
    ..della serie il nuovo che avanza?
    volete far credere che una regione come la Campania non può e non ha nel tessuto professionale o imprenditoriale nulla di meglio da opporre alla tracotanza della sinistra?
    E’ sbalorditivo come si possano fare simili affermazioni ….
    … ma secondo voi…quando scrivono ciò … non si guardano allo specchio dopo?

  3. A me sembra che la destra e la sinistra, con i nomi che hanno proposto, ci stiano spingendo a votare 5 stelle, quindi nel baratro.
    Come è possibile parlare di rinnovamento se si presenta il nome di Lello Ciccone, forse intendete un nome nuovo nelle fila di Forza Italia, visto che ha militato già nella Margherita e nell’Udc…e poi Fasano ed il compagno Casciello parlando di Salzano lo definivano una banderuola, bha.
    Fasano poi è un altro nome nuovo, no comment.
    L’unico criterio che hanno seguito è la lealtà politica, se per questo si intende essere un Signorsì, agli ordini del Grande Capo.
    Ringraziamo tutti l’onorevole illustrissima Mara Crafagna nonché il sempiterno Domenico De Siano.

  4. Diceva Totò: “poi dici che uno si butta a sinistra!” …. stanno facendo il possibile per perdere dopo anni il mio voto.
    Questa intervista, poi, non si può proprio sentire.
    SoloxSilvio

  5. La destra non vincerà nemmeno un collegio, sono curioso di leggere le giustificazioni a scelte cosi di basso profilo. I voti li dovrebbe portare da Roma, dove insegna, la prof.ssa Ferraioli? Oppure la vittima sacrificale Esposito? O Lello Ciccone in un collegio non suo come Battipaglia?
    Ma quando hanno fatto le listre Berlusconi le ha lette? In tal caso siamo alla frutta.

  6. La poltrona è l’unica cosa che conta per Fasano, Carfagna e compagnia bella cantando, tutto il resto non importa, tanto c’è il Berlusca che Dio l’abbia in gloria, finchè campa fà sopravvivere tutta sta gente che non ha mai lavorato un giorno……………………

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.