Salerno: la Compagnia “I Cattivi Di Cuore” di Imperia apre 10° Festival “Teatro Xs”

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Sarà la Compagnia “I Cattivi di Cuore” di Imperia ad inaugurare domenica 4 febbraio, alle ore 19, al Teatro Genovesi di Salerno la decima edizione del Festival Nazionale “Teatro XS” Città di Salerno con lo spettacolo “Il profumo delle rose” scritto ed interpretato da Chiara Giribaldi. La regia è di Gino Brusco. Il testo, ironico e frizzante, racconta della comunità di Roseto negli USA, fondata da emigranti italiani alla fine dell’Ottocento, ma anche delle contraddizioni della nostra civiltà globalizzata e lo fa stuzzicando il sorriso ed al tempo stesso la riflessione. Il testo si fa ascoltare per la carica comunicativa e le capacità espressive dell’attrice monologante che mette in mostra disinvoltura e padronanza scenica. Si tratta di un viaggio tra passato e presente, fra emigrazione ed attualità, con siparietti brillanti. La compagnia “I Cattivi di Cuore” ha vinto per ben tre volte il Festival XS con altrettanti titoli “From Medea”, “Twentyone” e “Le serve”. Un record che le ha consentito di essere scelta per lo spettacolo di apertura di questa edizione.

Il 2018 per il Festival Nazionale di “Teatro XS” Città di Salerno è l’anno della decima edizione. Una ricorrenza che ha meritato un richiamo anche simbolico e così la Compagnia dell’Eclissi, che nel 2008 ha deciso di far nascere in città un festival dedicato agli spettacoli  “extra small”, ha intessuto un cartellone di dieci spettacoli con altrettanti riferimenti agli anni trascorsi. Al X Festival XS 2018 parteciperanno, in concorso, tutte le compagnie vincitrici delle passate edizioni a cui si aggiungerà lo spettacolo vincitore della terza edizione del Festival MonoDrama Monologue Dramatique organizzato dalla Cooperativa Culturale La Cantina delle Arti di Sala Consilina (SA) che, di diritto e, in concorso, parteciperà al Festival. Quest’anno, poi, per festeggiare il decennale, sarà inserita una sezione XS Giovani dedicata ad attori under 35.

Il Festival è organizzato dalla Compagnia dell’Eclissi, diretta da Enzo Tota, con il patrocinio dell’Istituto d’Istruzione Superiore Statale “Genovesi – Da Vinci”, guidato dal dirigente Nicola Annunziata, il sostegno delle Soroptimist Club Sezione Salerno, il patrocinio del Comune di Salerno e il sostegno della U.I.L.T. Campania.

 Il secondo spettacolo in cartellone, domenica 18 febbraio, alle ore 19, sarà “Tango” di Francesca Zanni messo in scena dalla Compagnia La Corte dei Folli di Fossano. La regia è di Pinuccio Bellone. In scena, due vite scorrono parallele. I due protagonisti vivono due tempi diversi, non parlano mai tra loro, ma condividono la forza della giovinezza, l’orrore per la perdita dell’identità e la passione per il tango. “Tango” racconta un pezzo di storia dell’umanità che qualcuno preferirebbe dimenticare. Domenica 25 febbraio, alle ore 19, la giuria del festival dovrà valutare lo spettacolo “Bravo pour le clown” di Luca Morelli presentato dalla Compagnia Luca Morelli di Potenza. È un monologo che tra teatro di prosa e clownerie vuol essere un omaggio a Grok, l’ultimo grande clown del ‘900. Uno spettacolo intenso in cui il protagonista racconterà di una sala teatrale vuota e che rischia la chiusura. Per domenica 11 marzo, nell’ambito della sezione “XS Giovani”, novità do quest’anno, ci sarà la Compagnia Teatro Mio di Vico Equense in “Anna Cappelli” di Annibale Ruccello. Ruccello ha scritto “Anna Cappelli” poco prima della sua prematura scomparsa: sette dialoghi per attrice sola che parla con qualcuno fuori-scena: prima la padrona della stanza affittata da Anna, poi Tonino. Non si tratta dunque di monologhi interiori ma di colloqui di cui lo spettatore sente solo la parte di Anna.  Domenica 18 marzo la Compagnia Live di Mercato San Severino, sempre nella sezione Giovani, calcherà le tavole del palco di via Sichelgaita con “Il tè delle tre”, spettacolo liberamente tratto da “Psycho ladies” di Beltrame. La storia è quella di tre donne colpite da psicopatia che si incontrano, per curiosa combinazione, sulla tomba del loro psichiatra scomparso in circostanze misteriose. Sabato 24 marzo, alle ore 21.15, ospite del Festival XS sarà la Compagnia Teatroimmagine di Venezia in “Il barbiere di Siviglia” in guisa dei Commedianti dell’Arte. Benoit Roland e Roberto Zamengo seguendo quello che è ormai un “carattere” della compagnia considerano il libretto de “Il Barbiere di Siviglia” scritto da Sterbini, un pretesto, una ragione apparente per nascondere l’autentico motivo della scelta. Si parte dalla motivazione di divertirsi e divertire il pubblico, rileggendo l’opera di Gioacchino Rossini con il tipico “savoir faire” della compagnia evitando però ogni confronto. Domenica 8 aprile settimo spettacolo in scena con “Cyrano de Bergerac … in salsa comica” di Lorenzo Corengia presentato dalla Compagnia Ronzinante di Merate. La trama segue fedelmente la struttura del testo originale, ma viene continuamente punzecchiata da imprevisti ed equivoci grotteschi. Richiamando alla mente le edizioni passate e quindi anche i podi che hanno contribuito all’albo d’oro del festival, anche per questo decimo anniversario a Salerno torna sabato 14 aprile, alle ore 21.15, la Compagnia del Teatro Impiria di Verona che ha scelto di essere presente con “Messaggi d’amore”, la commedia epistolare di Meneghini e Castelletti per la regia di Andrea Castelletti. Lettere, cartoline, sms, email – tenere, ridicole, commoventi, ironiche, graffianti – per raccontare un amore incompiuto, due destini che hanno attraversato i decenni della Storia: la nostra. Uno spettacolo che ci racconta una storia, quella di tutti noi. Domenica 15 aprile, alle ore 19, riflettori puntati per la sezione “XS Giovani” sulla Compagnia Teatro Terra Marique di Perugia con “Baci, botte e champagne” di A. Checov; direzione e messa in scena di Claudio Massimo Paternò. In questo spettacolo si ride dell’amore e di come esso possa nascere da uno schiaffo o da un semplice “no”. Si ride dell’uomo e della donna Si ride di come in un batter di ciglia tutto possa cambiare nelle relazioni umane.

I vincitori della decima edizione del Festival deliberati dalla giuria tecnica, presieduta da Marcello Andria, saranno, poi, annunciati domenica 6 maggio, alle ore 19, con la tradizionale serata di premiazione a cura della Compagnia dell’Eclissi. Il costo dell’abbonamento è di 80 euro. Info line: 338 2041379 – 347 6178242.

Numerosi gli eventi culturali che affiancheranno il festival durante il suo percorso temporale. Si comincerà martedì 6 febbraio con la presentazione del libro “La notte che ci viene incontro” di Claudio Grattacaso. La presentazione, a cura del prof. Geppino Gentile e in collaborazione con il Soroptimist club Salerno, vedrà presente l’autore.

www.compagniadelleclissi.eu

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.