Rassegna Barbuti: a Sant’Apollonia in scena “Non ti Pago” di E.De Filippo

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

La Rassegna “BARBUTI D’INVERNO Racconta…” giunge al giro di boa con il terzo appuntamento. La Compagnia Bottega San Lazzaro, sabato 10 febbraio ore 21:00 e  domenica 11 febbraio ore 18:30, porterà in scena a “Santa Apollonia” a Salerno, “NON TI PAGO” di Eduardo De Filippo, per la regia di Matteo Salsano.

Tra grottesche dispute legali, terribili maledizioni e un amore contrastato, “Non ti pago” è una delle commedie più brillanti della drammaturgia eduardiana e lo stesso autore la definì “una commedia molto comica, che secondo me è la più tragica che io abbia mai scritto”

Rosario Battista è Ferdinando Quagliuolo, padre di famiglia irascibile e scontroso che pretenderà per sé il biglietto vincente giocato al Lotto da Mario Bertolini (Alfredo De Simone), pretendente della figlia, solo perché la quaterna è stata dettata al fortunato dal defunto padre di Ferdinando; al fianco di Ferdinando Aglietiello (Ciro Marigliano), uomo di fatica di casa Quagluolo, che oltre a subire le frustrazioni del proprio padrone per il non riuscire a vincere al Lotto “..manco ‘nu situato, ‘nu secondo estratto…”, è protagonista di momenti di grande comicità come quando giungono a casa Quagliuolo i fratelli Frungillo (Aldo Flauto e Fabio Di Gennaroin lutto per il proprio cane morto avvelenato chi sa da chi….. Movimenti comici che continuano con l’entrata negli ingranaggi della vicenda di Don Raffaele Console (Karim Mangino) e con l’incedere dell’avvocato Lorenzo Strummillo (Domenico Galizia) personaggio grottesco che nel suo essere rocambolesco mantiene fedeltà al meccanismo.

E poi le donne, donne di spessore, donne di una famiglia che si ribella nell’animo al Capofamiglia e alla maledizione che questi lancia contro il povero Mario Bertolini pur di non fargli ritirare la vincita; la moglie Concetta (Maria Guadagno) che si rivolta e chiede rispetto tra colore e amarezza, seguita poi dalla figlia (Rosaria Sellitti) in continuo contrasto con il padre che non acconsente al matrimonio con Betolini, Margherita la cameriera (Giovanna Memoli) le cui gambe fanno perdere la testa ad Aglietiello, e poi Carmela la popolana (Rossella Natella) e la grande dignità di Zia Erminia (Adriana Pagano).

Scenografie e costumi: Bottega San Lazzaro. Allestimento scenico: Salvatore Acconciagioco. Luci e Suoni: Francesco Giunti e Raffaele Sguazzo.

Ingresso € 7,00

Chiesa Sant’Apollonia – Via San Benedetto nei pressi del Museo Provinciale – Salerno,

Info e prenotazioni: www.postoriservato.it, oppure 339.6858043  –  328.9079642

Scopri di più su facebook: https://www.facebook.com/pg/teatrobottegasanlazzaro/events/

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.