La carica delle 1300 future matricole al Campus di Fisciano per Unisaorienta

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa

Ha puntato tutto sul mondo scuola, questa mattina, la settima sessione plenaria di UnisaOrienta, l’evento dedicato all’orientamento degli studenti degli istituti d’istruzione superiore, promosso ogni anno dal Centro d’Ateneo per l’Orientamento e il Tutorato (Caot) dell’Università di Salerno in collaborazione con i sedici Dipartimenti dell’Ateneo. Ancora una volta ad inaugurare la giornata sono stati gli studenti: oggi il campus di Fisciano ha accolto altre 1300 future matricole giunte da Ariano Irpino, Avellino, Salerno, Pagani, Nocera Inferiore, Angri, Vallo della Lucania, Marigliano, Benevento ed Ischia.

Ad aprire l’incontro è stato Aurelio Tommasetti, il Rettore dell’Università di Salerno: “Abbiamo voluto che Luisa Franzese fosse con noi perché al di là del ruolo che riveste è una donna sempre presente quando si parla di scuola ed in particolare di Università. A fronte di questo straordinario giacimento di conoscenza, nel nostro paese non si tiene conto dell’importanza di questo approccio che pone al centro la formazione di voi studenti. Proprio con UnisaOrienta, vogliamo rimettere al centro dell’attenzione questo tema così importante e delicato. L’orientamento qui da noi è un’attività che viene portata avanti tutto l’anno, così come l’attenzione alla ricerca, alla qualità, alla didattica, alle strutture ed agli studenti”.

Anche Luisa Franzese, dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Campania, ha puntato sull’importanza dell’orientamento: “State per cambiare pagina e scrivere un nuovo episodio della vostra vita. Quello che si prospetta dinanzi non è un percorso slegato da quello che avete fatto. Il vostro successo formativo dipende da questo modulo verticale che la scuola sta applicando per formarvi e prepararvi ad affrontare il futuro con maggiore consapevolezza. Non scegliete una facoltà che non vi convince. Anche noi siamo stati studenti come voi; abbiamo avuto successo perché abbiamo creduto negli studi che abbiamo fatto”.Prendendo a prestito la definizione di “società liquida” di Zygmunt Bauman, la Franzese ha aggiunto: “Alla definizione del sociologo polacco aggiungerei un’altra caratteristica, flessibilità. Viviamo una società che vive di cambiamenti repentini, la sfida che vi attende è di riuscire a saper rispondere con professionalità a questi mutamenti”.

Con la professoressa Rosalba Normando, delegata del Rettore all’Orientamento degli studenti hanno accolto le future matricole il direttore del Dipartimento di Scienze Umane Filosofiche e della Formazione, il professor Maurizio Sibilio, e la professoressa Maria Transirico, direttore del Dipartimento di Matematica. La Transirico ha detto: “E’ importante la figura del matematico perché ha capacità di problem solving e grande flessibilità. Trova naturale impiego nel mondo della scuola, dell’università, della ricerca ma ha tante applicazioni nelle banche, nella finanza, nella medicina, nella biologia e nelle aziende tecnologicamente avanzate. In questa università ci sono tutti gli strumenti per studiare con impegno. Sta a voi capire le vostre passioni e seguirle con tenacia e passione. Ricordatevi che questo farà la differenza nella vostra vita”.

 Nel suo intervento in Aula Magna, il direttore del Dipartimento di Scienze Umane Filosofiche e della Formazione, il professor Sibilio ha illustrato le caratteristiche e le potenzialità del percorso di studio. “L’educazione è come siamo in grado di cambiare la storia di una persona; è un incontro di storie. Un educatore segue progetti di vita che si realizzano. Noi proponiamo un corso di 5 anni che ci consente di formare i futuri formatori, anche nel campo della disabilità. Questa università mette a disposizione laboratori tecnologici in grado di simulare ambienti virtuali ed offrire così percorsi esperienziali. Il colore del nostro dipartimento è lo stesso di questa università, è il colore dei giovani”

UnisaOrienta riprende la prossima settimana. Mercoledì 14 febbraio la terzultima giornata vedrà ospite Corrado Lembo, procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Salerno, mentre giovedì 15 febbraio l’apertura della sessione sarà affidata a Gennaro Sangiuliano, vicedirettore del Tg1 Rai. Per l’ultima giornata dedicata all’orientamento, venerdì 16 febbraio, il Caot ha scelto di puntare sul contest dedicato ai giovani musicisti e per loro ci sarà un padrino d’eccezione, Ciro Caravano dei Neri per Caso che premierà i vincitori.

UnisaOrienta può essere seguita sulle pagine social. Ogni giorno il racconto live su Instagram e Facebook con tanto di dirette dall’Aula Magna del Campus di Fisciano.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.