All’IIS Assteas di Buccino un focus-group permanente  sugli Open Data

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Il giorno 07 febbraio 2018 gli alunni delle classi 3A e 3B del Liceo scientifico  Assteas di Buccino hanno dato vita ad un focus-group permanente su: Open Government, Open Data e FOIA  il tutto ricadente durante la Settimana dell’Amministrazione Aperta ( evento nazionale giunto alla seconda edizione).

Ma cosa sono queste nuove materie di studio e approfondimento? Il tema principale è il monitoraggio civico sui fondi delle politiche di Coesione europee, per comprendere e comunicare cosa si è realizzato con i fondi europei e statali. Il progetto ricade nell’iniziativa A Scuola di Open Coesione del MIUR, tramite  un percorso di  alternanza scuola-lavoro con l’associazione STATUS di Buccino. I ragazzi in totale autonomia  hanno scelto di monitorare i fondi:  per  il borgo antico di Senerchia (Av)  tramite il team 3 A “ghostbusters  per il piano comunale di protezione civile di Palomonte (SA) con il team 3 B “ LandScope”

Il monitoraggio avviene tramite l’approfondimento della legge sulla trasparenza (dalla legge 241/1990 passando per la legge 124 del 2015 al recente d.lgs. 97/2016) delle pubbliche amministrazioni.  Dove gli  Freedom of Information Act (FOIA) rappresentano un’innovazione per i rapporti tra pubblica amministrazione e cittadini, consentendo a questi ultimi un accesso diretto agli atti amministrativi per informare ed essere informati.

Una secondo filone innovativo avviene tramite l’analisi e lo studio degli Open Data.

Essi  rappresentano dati al servizio di tutti e che possono essere riutilizzati per comunicare in maniera più diretta e semplificata  il loro contenuto. Questi dati  studiandoli e soprattutto utilizzandoli in maniera continua da “grezzi” divengono delle “gemme preziose” per una cittadinanza più attiva,  per creare servizi utili nei più disparati campi.

I ragazzi durante l’apertura alla discussione del loro focus- group permanente hanno approfondito queste tematiche, nonché ascoltato la testimonianza di esperti e dei loro compagni, che hanno già partecipato lo scorso anno a questa esperienza. Dopo aver  visualizzato degli esempi esplicativi di cosa si può realizzare con gli open data (anche in termini di start-up e app per vari device)  si sono cimentati loro stessi nella ricerca di open data e la relativa analisi arrivando a proporre idee progettuali creative ed innovative  quali :

  • una geo-mappattura dei centri antiviolenza per minori e donne,
  • un “tripadvisor” per mezzi di trasporto segnalando quali linee e compagnie si distinguono in determinati parametri di valutazione,
  • una geo-mappatura dei centri sportivi e dei servizi che offrono le comunità dove sono collacati.
  • Una mappatura dei borghi abbandonati ed a rischio di spopolamento
  • Un App per individuare i servizi e attrezzature che offrono gli istituti d’istruzione superiore
  • Un monitoraggio  delle piste ciclabili e se realmente rispettano i parametri per essere fruibili.

Gli alunni hanno approfondito tutte le argomentazioni affrontate anche il giorno 9 febbraio partecipando  ad una full-immersione presso l’Università degli Studi di Salerno presso il DISPSC  con laboratori e conferenze a cura della Prof.ssa Daniela Vellutino.

Il percorso dei ragazzi si concluderà teoricamente il 9 maggio 2018 ( festa d’Europa) ma continuerà  anche successivamente per un monitoraggio attivo della loro indagine di accesso civico. Consapevoli del bisogno di cimentarsi sempre di più in questo campo  i ragazzi con la loro creatività e il loro intuito saranno sempre più capaci di rendere una comunicazione chiara e semplice per tutti i cittadini 2.0 e le amministrazioni innovative.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.