I fatti del giorno: martedì 27 febbraio 2018

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
ITALIA NELLA MORSA DEL GELO, DA GIOVEDI’ NUOVA PERTURBAZIONE
RISCHIO SCUOLE CHIUSE A ROMA PER 9 GIORNI, RAGGI RIENTRATA

Dopo la neve, le previsioni meteorologiche parlano di
temperature in ulteriore calo in tutta Italia fino a stamani,
mentre nella capitale le scuole rimarranno chiuse anche oggi. Ma
il già lungo week end in occasione del voto del 4 marzo potrebbe
dilatarsi ancora: tra neve ed elezioni c’è il rischio che le
scuole romane che ospitano seggi elettorali restino chiuse per 9
giorni. La sindaca Virginia Raggi torna al lavoro stamani dopo
il rientro anticipato dal Messico mentre Salvini attacca: “Roma
bloccata da 10 cm di neve, neanche fossimo in Siberia”. Attesa
una nuova perturbazione giovedì con neve al Nord e nelle zone
interne del centro, forse anche a Roma.
—.

RENZI, ‘SE PD PERDE NON FARO’ PASSO INDIETRO’
M5S GOVERNERA’ SE AVRA’ NUMERI. DI MAIO, SARA’ BALLOTTAGGIO

“Non ci sarà nessun passo indietro”. Così Matteo Renzi a chi gli
domanda se sarebbe pronto a dimettersi da segretario in caso di
sconfitta. E poi, a Matrix, il segretario del Pd dice: Se Di
Maio avrà i numeri per governare, il Pd farà l’opposizione… Ma
i voti o te li danno gli italiani o non governi”. Intanto, il
il candidato premier del M5s definisce quello al Pd ‘un voto
sprecato’ e annuncia: “Il 4 marzo sarà un ballottaggio: da una
parte c’è il centrodestra e dall’altra ci siamo noi. Il
centrosinistra è finito. Il voto a loro è un voto a Berlusconi”.
Renzi propone l’assunzione di 10.000 carabinieri e poliziotti
per un maggior controllo del territorio.
—.

DRAGHI, LA RIPRESA UE E’ SOLIDA MA L’INFLAZIONE NON CONVINCE
PRESIDENTE BCE, ‘ATTENZIONE A INCERTEZZA E VOLATILITÀ CAMBI’

La crescita nell’Eurozona è robusta ma “allo stesso tempo
l’inflazione deve ancora mostrare segnali più convincenti di un
aggiustamento verso l’alto”, ha detto il presidente della Bce,
Mario Draghi, in un’audizione alla Commissione affari economici
del Parlamento europeo. Per Draghi “la recente volatilità nei
mercati finanziari, specie nel tasso di cambio, merita
particolare attenzione”. Oggi in calendario il rapporto annuale
della Bundesbank presentato dal presidente Jens Weidmann, tra i
papabili a succedere a Mario Draghi alla guida della Bce.
—.

MONICA LEWINSKY 20 ANNI DOPO SCANDALO CASA BIANCA
L’EX STAGISTA 44ENNE PARLA DI ‘ABUSO DI POTERE’

A vent’anni dal sexy scandalo che travolse la Casa Bianca di
Bill Clinton, torna a parlare Monica Lewinsky, la stagista che
ebbe una relazione con l’ex presidente degli Stati Uniti. E alla
luce del movimento #MeToo che si batte contro le molestie
sessuali, intervenendo su Vanity Fair parla di “abuso di
potere”. E del suo sforzo per riesaminare all’età di 44 anni la
vicenda che ha sconvolto la sua vita, compresa la difficile
questione del consenso tra lei, allora giovanissima ragazza che
faceva uno stage, e uno degli uomini più potenti della Terra.
—.

LA SIRIA SENZA TREGUA. PUTIN, DA OGGI ‘PAUSE UMANITARIE’
GOVERNATIVI ACCUSATI PER ATTACCO GAS. RUSSIA: ‘PROVOCAZIONE’

Mentre Onu, Usa ed Europa chiedono un’applicazione immediata
della risoluzione del Consiglio di Sicurezza per una tregua di
30 giorni in Siria, il presidente russo Putin propone “pause
umanitarie” di 5 ore al giorno a partire da domani. Intanto,
l’Osservatorio nazionale siriano sospetta l’uso di agenti
chimici da parte di Damasco ma la Russia definisce queste
notizie “una provocazione” mirata a sabotare la tregua. I
ministri degli Esteri di Russia e Francia, Serghiei Lavrov e
Jean Yves Le Drian, discuteranno anche di Siria nel corso di un
incontro in programma oggi a Mosca. E oggi l’Alto rappresentante
Ue Federica Mogherini incontra a Bruxelles il capo degli affari
umanitari dell’Onu, Mark Lowcock, per discutere come l’Ue e le
Nazioni Unite possano agire insieme sulla Siria.
—.

YEMEN, MOSCA PONE IL VETO ALLA RISOLUZIONE ONU CONTRO L’IRAN
BOZZA GB PUNTAVA DITO SU VIOLAZIONI DI TEHERAN

Mosca ha posto in Consiglio di sicurezza dell’Onu il veto a una
risoluzione presentata dalla Gran Bretagna che prometteva di
agire contro le violazioni all’embargo sulle armi allo Yemen e
che puntava il dito contro l’Iran in base a un rapporto di
esperti. Il testo ha ricevuto 11 voti a favore, Russia e Bolivia
hanno votato contro, mentre Cina e Kazakhstan si sono astenuti.
Intanto, l’Arabia Saudita ha sostituito il suo capo di stato
maggiore ed altri funzionari della Difesa mentre prosegue la
situazione di stallo nella sanguinosa guerra in Yemen.
—.

ARRESTATO PRESIDENTE COMUNITÀ DI MINORI, MOLESTAVA I RAGAZZI
A TRIESTE, ANCHE PER MALTRATTAMENTI E USO DI ALIMENTI SCADUTI

Avrebbe maltrattato i minorenni ospiti della comunità, con
alcuni dei quali avrebbe anche tentato approcci sessuali, il
presidente di una comunità per minori della provincia di
Trieste, messo agli arresti domiciliari, con l’accusa anche di
aver imposto che venissero serviti alimenti scaduti nella
struttura e di aver avuto una condotta vessatoria nei confronti
di una ex dirigente.
—.

OGGI A MILANO I FUNERALI DEL PETROLIERE GIAN MARCO MORATTI
IL NUMERO UNO DI SARAS, FRATELLO DI MASSIMO, AVEVA 81 ANNI

Si terranno oggi nella Chiesa di San Carlo al Corso in piazza
San Carlo a Milano i funerali del petroliere Gian Marco Moratti,
numero uno dell’azienda di famiglia Saras, morto a Milano nella
notte tra domenica e lunedì, a 81 anni, per una malattia. Era
fratello di Massimo Moratti, ex presidente dell’Inter, e marito
dell’ex sindaco di Milano Letizia Moratti.(Fonte ANSA).

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.