Lavoratori delle Fonderie Pisano in presidio a Napoli davanti la Regione

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
3
Stampa
Presidio dei lavoratori delle Fonderie Pisano oggi a via Santa Lucia, davanti alla sede della Regione Campania, promosso da Cgil e Fiom Campania e Salerno.

“Dopo gli annunci, incomprensibili e allarmanti, di una possibile chiusura dello stabilimento da parte della Regione Campania e del Comune di Salerno – afferma il sindacato – non una parola è stata spesa per dare un orizzonte di serenità ai lavoratori.

Gli stessi lavoratori che hanno già vissuto gli ultimi due anni nella più profonda esasperazione dopo il fermo del 2016 e la riapertura a scartamento ridotto e con lo stipendio dimezzato”. Cgil e Fiom “hanno sempre ribadito la necessità di salvaguardare salute e lavoro e si sono mosse in ogni direzione possibile per ottenere la costruzione di un nuovo impianto in altra area industriale”.

“E’ necessario – concludono Cgil e Fiom – che la politica ponga in essere atti concreti per dare risposte ai bisogni dei lavoratori e per supportare la costruzione del nuovo stabilimento”.

Al termine della manifestazione è stato fissato un incontro per martedi 6 marzo alle ore 10, presso palazzo Santa Lucia, con Fulvio Bonavitacola, per la presidenza della giunta regionale e gli assessori Amedeo Lepore e Sonia Palmeri. Incontro al quale il sindacato chiede sia convocata anche l’azienda.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

3 COMMENTI

  1. Una “possibile” chiusura????? Ancora stiamo qui a pensare che sia una “possibile” chiusura????
    LA chiusura deve essere “certa”. Abbattere e bonificare quanto prima

  2. E non dimenticate di perseguire penalmente chi ha permesso proroghe e piacere al clan Pisano. Siete tutti complici compreso chi ora fa presidi e proteste perché disperato. Quando dovevano fare qualcosa per chiedere di avviare le procedure di delocalizzazione hanno preferito inquinare e deridere che soffriva. Ora deridete voi stessi

  3. L’unica colpa dei nostri politico e aver creduto alle promesse di Pisano du un eventuale delocalizzazione. Dovevano chiudere già da anni.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.