Terzo confronto in stagione con l’Ascoli, le scelte di Cosmi

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Salernitana e Ascoli si affrontano per la terza volta in stagione. La prima fu in estate: a Tolentino un gol di Tuia permise ai granata di aggiudicarsi la partita amichevole organizzata per sostenere le popolazioni colpite dal terremoto, in favore delle quali gli ultras granata si mobilitarono letteralmente. A ottobre, invece, in campionato la squadra di Bollini non riuscì a ripetersi all’Arechi.

I marchigiani guidati da Enzo Maresca e dall’ex Fiorin, sebbene costretti a rinunciare a diverse pedine importanti, riuscirono a strappare un punto pesante nel Principe degli stadi (Adamonis parò un rigore a Rosseti, i padroni di casa si videro annullare ben tre gol per fuorigioco). Rispetto ad allora, i bianconeri hanno cambiato guida tecnica: dal 7 dicembre la conduzione della squadra è stata affidata all’esperto Serse Cosmi al quale poi, nel mercato invernale, sono stati consegnati anche diversi rinforzi. Ganz, Monachello, Martinho hanno indubbiamente innalzato il tasso di talento ed esperienza della compagine marchigiana che, però, continua a stazionare nelle zone a rischio della classifica.

L’Ascoli, penultimo in classifica con 26 punti, con il 3-5-2 disegnato dal tenico di Ponte San Giovanni, ha trovato una sua identità e, anche se i risultati ancora non sono dalla sua parte, vende cara la pelle in ogni uscita, rispecchiando lo spirito battagliero del suo condottiero. Per la gara di sabato, Cosmi dovrebbe rilanciare nell’undici titolare Ganz, al quale pure spesso il tecnico umbro sta preferendo Clemenza come partner di Monachello. Davanti a Lanni saranno confermati Padella, De Santis e Gigliotti. Sulle fasce agiranno Mogos e Martinho (il primo garantisce equilibrio, il secondo spinta).

In mezzo al campo Bianchi e Buzzegoli sono certi del posto, Lores Varela cercherà invece di scalzare Kanoutè. In avanti, come detto, Ganz spera di tornare titolare a discapito di uno tra Monachello e Clemenza. L’Ascoli al momento ha 2 lunghezze di ritardo dalla zona play out e 5 da quella salvezza (dove stazionano le “pericolanti” Salernitana e Novara). In casa i bianconeri hanno conquistato solo 14 punti, frutto di 3 vittorie (l’ultima sabato scorso per 2-1 nello scontro diretto col Cesena), 5 pareggi e 5 sconfitte.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.