Astori: Lotito, grave perdita che colpisce grande famiglia

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
La morte del capitano della Fiorentina, Davide Astori “è una grave perdita. Un ragazzo di 30 anni, un capitano, che lascia la famiglia. Ci siamo uniti al cordoglio della società perché, al di là delle partite e dell’essere avversari in campo, al di fuori siamo una grande famiglia dove deve essere sempre rispettato il valore dell’individuo e dell’essere umano”.

Così Claudio Lotito, presidente della Lazio e candidato per Forza Italia nel Sannio, ha commentato la tragedia. Quanto alla decisione di rinviare la giornata di campionato “è una scelta fatta dal presidente del Coni, che svolge anche il ruolo di commissario. Ha scelto lui autonomamente, io non commento le scelte degli altri”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.