I fatti del giorno: domenica 4 marzo 2018

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
ITALIA AL VOTO, URNE APERTE DALLE 7 ALLE 23, MOLTI INDECISI
SCHEDE SBAGLIATE A PALERMO E MANTOVA. SOLUZIONI IN EXTREMIS

Si apriranno tra due ore i seggi per le elezioni legislative e
per le regionali in Lazio e Lombardia. Si potrà votare fino alle
23 in 61 mila sezioni. Chiamati al voto oltre 46 milioni e mezzo
di elettori, molti dei quali ancora indecisi secondo gli ultimi
sondaggi. M5S, Cav e E.Filiberto ‘rompono’ il silenzio
elettorale. Ieri sera, a seggi già insediati, sono emersi errori
sulle schede di Palermo e Mantova. Riunioni urgenti nelle due
Prefetture. Alla fine, a Palermo è stato deciso di ristampare
200 mila schede da riconsegnare prima dell’apertura dei seggi,
mentre a Mantova è stato deciso di non ristamparle ma di apporre
avvisi nei seggi.
—.

AUTISTI ROMA E VENEZIA SCRUTATORI, MENO BUS E BATTELLI
E SCATTANO SUBITO LE LAMENTELE DEGLI UTENTI SUI SOCIAL

Tanti autisti del servizio pubblico di Roma e di Venezia hanno
deciso di fare da scrutatori nei seggi elettorali: un fenomeno
non nuovo, ma meno bus nella Capitale e corse saltate di
vaporetti hanno suscitato le lamentale degli utenti sui social.
Sono oltre 300 i lavoratori dell’azienda di trasporto Actv che
hanno chiesto il permesso per seguire le elezioni. Anche a Roma
rimodulazione del trasporto pubblico, con riduzione del servizio
bus e possibile contraccolpi minori o assenti sulla metro.
—.

MARCHIATE CASE DI DECINE DI ANTIFASCISTI A PAVIA
AGLI INGRESSI ATTACCATI ADESIVI IN ‘STILE’ ESTREMA DESTRA

“Qui ci abita un antifascista”: è la scritta che compare sugli
adesivi, stampati con caratteri utilizzati da formazioni
dell’estrema destra, che sono stati attaccati la scorsa notte
all’ingresso delle abitazioni di diversi attivisti pavesi
impegnati contro fascismo e razzismo. Sugli adesivi compare il
simbolo della rete antifascista barrato, come se si trattasse di
un divieto. A scoprirlo sono stati oggi gli stessi attivisti.
—.

ORA VERITÀ PER MERKEL, SPD SI INTERROGA SU GROSSE KOALITION
ALTA LA PARTECIPAZIONE ALLA CONSULTAZIONE, OGGI I RISULTATI

Sarà sciolta tra qualche ora la prognosi sul destino della
Grosse Koalition guidata da Angela Merkel, si saprà cioè se sarà
ancora al governo della Germania e se Berlino continuerà ad
essere un faro di stabilità in Europa. Lo spoglio delle schede
attraverso le quali i membri dell’Spd decideranno il futuro
politico del Paese è iniziato ieri sera. L’annuncio dell’esito è
previsto per le 9. I tedeschi sapranno se, oltre cinque mesi
dopo le elezioni, ci sarà un governo Cdu/Csu-Spd o se, in caso
di esito negativo, si aprirà una fase di incertezza dagli esiti
non chiari: un nuovo voto o un governo di minoranza
—.

DAZI: TRUMP NON CEDE. E MINACCIA UE: TASSE SULLE VOSTRE AUTO
‘XI PRESIDENTE A VITA? GRANDE,FORSE UN GIORNO ANCHE IO’

Donald Trump non cede alle pressioni e ribadisce di non volere
nessuna esenzione sui dazi ad acciaio ed alluminio, nemmeno per
l’Europa ed il Canada, ha anzi minacciato l’Ue di imporre dazi
sulle automobili importate in Usa. Incerto il futuro di Gary
Cohn: il consigliere economico della Casa Bianca potrebbe
dimettersi dopo lo scontro sui dazi col presidente Usa. Che
intanto, con dei finanziatori in Florida commenta l’ipotesi di
un mandato a vita per il presidente cinese Xi Jinping. “E’ un
grande”, avrebbe commentato il presidente, affermando che anche
lui un giorno potrebbe pensare di renderlo possibile.
—.

MALTEMPO: BREVE TREGUA SUL VOTO, IN ARRIVO PERTURBAZIONE
SEGGI AL SOLE NELLE REGIONI DEL NORD, SALE LA TEMPERATURA

Il maltempo sembra voler concedere una breve tregua alla
giornata elettorale di domani, lasciando anche ampi spazi di
sereno nelle regioni centrali e settentrionali. Le gelide
correnti siberiane si stanno attenuando. Domattina al Nord è
previsto sole, ma nel pomeriggio il tempo ricomincerà a
peggiorare a partire da ovest. Al Centro breve pausa domenicale
per la pioggia, a parte la Sardegna, e al Sud giornata variabile
perlomeno fino al pomeriggio, quando ricominceranno le
piogge.Resta l’allarme valanghe in Lombardia. Timori in serata
nelle Marche per l’innalzamento di un fiume, allarme poi
rientrato.
—.

ROMA BATTE IL NAPOLI 4-2 AL SAN PAOLO, GIALLOROSSI TERZI
LA JUVENTUS SUPERA LA LAZIO. STASERA IL DERBY DELLA MADONNINA

La Roma ferma la corsa del Napoli battendo gli azzurri 4-2 al
San Paolo dopo 10 vittorie di fila e tornano al terzo posto in
classifica, mentre gli azzurri si confermano in testa alla
classifica a +1 sulla Juve che deve recuperare una partita. La
Juventus espugna l’Olimpico e batte la Lazio con un gol di
Dybala a tempo scaduto. La Spal torna alla vittoria casalinga
sul Bologna e con il secondo successo consecutivo esce dalla
zona retrocessione. Stasera l’atteso derby della Madonnina.
Zhang Jindong carica l’Inter con un videomessaggio. In tribuna
ci sarà il figlio Steven. (Fonte ANSA)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.