Follia a Sarno: invesito di proposito da un’auto, grave 20enne

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
0
Stampa
Rischia l’accusa di tentato omicidio M.P. l’uomo al volante della Fiat 600 che con la sua auto avrebbe tentato di investire in retromarcia Michele Mareschi, 20 anni, in via Fabricatore, a pochi passi dalla casa comunale a Sarno. Il conducente dell’auto sentendosi braccato, grazie anche alla presenza delle telecamere in zona è andato a costituirsi. Sulla vicenda sono in corso indagini come racconta il sito SarnoNotizie che pubblica anche la foto della vittima ricoverata nell’Ospedale Martiri del Villa Malta.

Proprio Michele Mareschi racconta il drammatico investimento:  «L’ uomo al volante è tornato in retromarcia per investirmidice il ragazzoha accelerato più e più volte per schiacciarmi contro il muro. L’ istinto mi ha salvato, sono riuscito a saltare sull’ auto. Stavo camminando con mio padre e la mia fidanzata, nel senso opposto alla marcia dell’ auto e l’abbiamo vista arrivare a tutta velocità. Mio padre ha alzato il braccio per dirgli di rallentare».

«Ci ha superato, poi, l’ uomo alla guida ha dato un colpo all’ acceleratore ed è tornato a marcia indietro. «Ho visto l’ auto venirmi contro continua – sono riuscito a scansarmi, poi mi ha caricato con la parte anteriore per colpirmi. Con un balzo sono riuscito a saltare sopra, evitando mi schiacciasse. Così ha spinto altre volte. Poi, è scappato».

Pochi, ma interminabili attimi di terrore anche per i presenti: Angelo il papà di Michele che tentava di fermare l’uomo al volante, la fidanzata Chiara sotto shock, le urla dei residenti della zona e Michele sanguinate. Sul posto un’ambulanza del 118 e i vigili urbani che hanno avviato le indagini. Visionati i fotogrammi delle telecamere, è subito è partita anche la denuncia sui social. L’investitore, dopo qualche ora, si è presentato al comando vigili per fornire la propria versione dei fatti, parlando di un errore nell’inserimento della retromarcia che avrebbe causato l’investimento. Ma le immagini delle telecamere sembra raccontino tutt’altro.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.