Piero De Luca: “Salerno decisiva per l’elezione dei capilista nel proporzionale “

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
26
Stampa
Piero De Luca entra alla Camera in quota proporzionale come capolista del Pd a Caserta. La notizia è arrivata dal Viminale nel cuore della notte. Nel pomeriggio Piero De Luca, visibilmente emozionato, in una conferenza stampa ha analizzato il voto sottolineando che il dato negativo di Salerno città non è un voto contro l’amministrazione comunale o regionale ma una tendenza nazionale che ha riguardato tutta Italia.

De Luca ha parlato per 17 minuti, affermando come il risultato del Pd a Salerno sia stato molto importante perché ha contribuito a far eleggere i capilista nel proporzionale. Ha ringraziato tutti gli elettori e ha aggiunto: “Il mio non è un ripescaggio”.

«Esprimo un grazie di cuore a tutti coloro che hanno dato l’anima per questa straordinara battaglia di democrazia portata avanti in tutta la Regione Campanioa. Abbiamo subito una campagna di aggressione a cui ho risposto mantenendo la barra dritta parlando di idee, progetti e non contro qualcuno. Sono state tante le persone che in queste ore, in questi giorni, sia a Salenro che a Caserta, mi sono state vicino ed hanno contruibiuto a creare un grande entusiasmo in questi 30 giorni di campagna elettorale.

Ringrazio il segretario provinciale del Pd Enzo Luciano che ha condatto una battaglia serie  con impegno umiltà e dedizione. Ringrazio il sindaco Napoli, i consiglieri e gli assessori che hanno condiviso con noi questo progetto. Ringrazio Caserta, il sindaco, Marcianise.

Ringrazio i tanti sostenitori che hanno condiviso questa battaglia elettorale facendo un lavoro tra la gente per la gente e con la gente.

Mi sento vicino a tutti i candidati del collegio uninominale e nelle liste proporzionali che hanno dato l’anima in un contesto politico difficile e credendo nella battaglia che stavamo portando avanti

Il risultato non era scontato edè straordinario. E’ stato ottenuto con un lavoro forte e coeso anche nella provincia di Caserta.

Un abbraccio sincero al segretario Matteo Renzi che ha voluto la mia candidatura. Gli sono vicino in questo momento e lo ringrazio per il lavoro straordinario che ha fatto per il Paese e per il mezzogiorno. Risultati che non si vedevano da anni. Spero che continui a guidare il nostro partito perche il Pd ha bisogno della sua guida.

Saluto con affetto la segretaria Assunta Tartaglione che in mattinata si è dimessa dalla segreteria regionale del partito. Credo sia giusto che continui a guidare il Pd regionale fino a quando non andremo al congresso regionle. Il nostro partuito ha bisogno di serietà e punti fermi in questa fase.

Tornando al dato elettorale  «anche a Salerno abbiamo registrato un voto di protesta e di disagio nazionale che spiega il dato numerico ottenuto qui, così come in tante altre parti del Paese e soprattutto del Mezzogiorno. Mi pare assolutamente evidente che sia un dato di valenza nazionale che non ha nulla a che vedere con il dato locale, amministrativo o regionale, a prescindere da quello che pensa qualche commentatore».

«Nonostante questa ondata politica nazionale, peraltro, – ha ribadito De Luca – mi pare doveroso riconoscere il risultato estremamente positivo, nel contesto dato, ottenuto dal nostro Pd e dalla coalizione di centrosinistra qui a Salerno città e in provincia di Salerno. Siamo ampiamente sopra la media nazionale e non era per niente scontato. Noi abbiamo fatto una verifica: il dato di Salerno città e del nostro Collegio è superiore a 14 circoscrizioni nazionali, è un dato in controtendenza e superiore rispetto a quello nazionale.

Ed è questo risultato, ottenuto sul campo, che ha consentito alla circoscrizione Campania 2 di far scattare tutti e tre i seggi. Non c’è stato nessun recupero, nessun ripescaggio, tanto per chiarirci. I tre seggi sono stati ottenuti grazie ai voti che sono il risultato di un impegno serio, forte della battaglia che abbiamo messo in campo in questi giorni. Il risultato di Salerno è stato determinante».

VIDEO LA DENUNCIA.IT

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

26 COMMENTI

  1. Mi raccomando, sottolinealo bene… se fai vedere a tutti che i De Luca non contano più nulla va a finire che al prossimo giro vi ritrovate disoccupati veramente.

  2. L’anima non l’hanno solo data i vs collaboratori se la sono proprio venduta al peggiore dei diavoli

  3. Ormai siamo alla farsa. Anzi alle comiche finali. Comunque ha raggiunto lo scopo: immunità per qualche anno e se la legislatura dura pure il vitalizio

  4. Questo giovanotto, “RIPESCATO” in provincia di Caserta con i resti dei voti di elettori PD che magari non ricordano neanche la sua faccia e che, sicuramente, non avevano neanche contezza di votare proprio per lui, ritorna a regalarci le sue perle di saggezza da statista acclamato, dove afono, e di analista di flussi elettorali.
    Il “modello Salerno” con il quale si riempiva petto e bocca incentrando tutta la sua campagna elettorale lo ha praticamente preso a calci nel …. …….
    …..ed ora si erge, semplicemente da R I P E S C A T O ma ringalluzzito, a monumento nazionale della resistenza PD in Campania rispetto al trand negativo nazionale, che non ha nulla a che vedere con i 20 e passa anni di asfittica e clientelare egemonia familiare e alle politiche locali di patetiche controfigure riconducibili alla propria famiglia.
    Si ritorna a ridere con il cabaret di famiglia, ma conforta vederli uniti e coesi nell’autoannientamento politico.
    Il prossimo appuntamento, se non si cambiano atteggiamenti e politiche, sono le Regionali , dove qualcuno di già esperto, avrebbe già dovuto silenziare spocchia ed entusiasmi giovanili.
    Ci ritoccherà votare per farglielo capire.

  5. Che pagliacciata !!! Finalmente a Salerno vi hanno schifato. Tra 2/3 anni ci faremo tante risate alla faccia vostra…

  6. ******** Tu e tuo padre avete avuto dalla citta’ di Salerno quello che mi meritate: NIENTE!
    Una domanda vorrei farle: ma chi sono quelli che l’hanno votata nel Casertano? Anche lì la conoscono? O conoscono, bene, suo padre?
    Ora potera’ a Roma il progetto Caserta?
    Ma mi faccia il piacere!

  7. vuole essere imitato anche lui da crozza come il padre. mi ha fatto ridere davvero molto.

  8. Caro Pietro, è vero che da domenica prossima avrai una poltroncina in tribuna d’onore al Pinto per assistere alle mirabolanti imprese della tua Casertana ? Fa na cosa…all’Arechi nun ce venì ! Salerno stavolta si è guardata dentro, senza ricatti, ed vi ha voltato le spalle

  9. Ora c’e’ la corsa per l’immunita’ parlamentare dato che il rampollo deve ancora risspodere del Crac Amato!!!

  10. E’ finita la vostra dinastia… Salerno è LIBERA… la vergogna è questi individui sono ancora li a galleggiare alle nostre spalle e di tutti i pecoroni che li hanno votati… Fuori i Cafoni dalla politica… è il caso di dire!!!

  11. quando si dice..fai bene e scordati…..De Luca ha rivoltato questa citta’ come un calzino facendola svegliare da quel torpore innaturale che la collocava come di un paesone anonimo voluto dai notabili di 25 anni fa…..attaccato a testa bassa da chi non ha mai avuto voce in capitolo ha tirato dritto per la sua strada collocando Salerno in un contesto primario nazionale…adesso dovrei consegnare la citta’ ai seguaci di un comico e alla faccia di spiritato di un ex frequentatore assiduo di bar nettuno e dintorni,uno sfasulato senza arte e parte assurto al ruolo piu’ alto istituzionale quale è quello di senatore….forza Piero a testa alta

  12. A Salerno, lo hanno votato 3000 e rotte persone ed è arrivato terzo e crede di aver vinto. In provincia di Caserta, dove non lo ha votato nessuno, ha vinto senza neanche saperlo.
    Veramente un gran perdente e se ne compiace pure

  13. E’in corso una RIVOLUZIONE A 5 STELLE di cui il grande protagonista è proprio il Sud Italia. Sono decenni che il Meridione è governato da Laureati,Dottori,Commercialisti,Esperti Edotti e Sapienti,Parassiti e Burocrati hanno ridotto il Meridione in povertà.Fuori questi vecchi tromboni dal sud Italia,si è aperta una nuova era LA MERITOCRAZIA.

  14. Ragazzi dai..ma che vi lamentate a fare?
    Un po’ di pazienza, tanto questo è uno che lascia il tempo che trova, è fa tutto, proprio rio tutto da solo.
    È fiero ed orgoglioso figlio di cotanto padre con cotanta faccia di bronzo.
    Va compreso, è cresciuto pensando che Salerno fosse il tinello di casa sua. Andava con i suoi amici a giocare al Vestuti, andava in tribuna d’onore allo stadio e al teatro Verdi, è stato l’unico ad aver vinto il ricorso quando tutti bocciati all’esame di Stato per l’avvocatura, nomina seza titolo e competenze i suoi amichetti senza titoli e competenze nele Istituzioni creando danno erariale ed è a processo per bancarotta fraudolenta… quindi, tranquilli, è uno che, per trevisata cultura, pensa di poter fare qualsiasi cosa e, ancora quindi . a modo suo, non può che non sentirsi (erroneamente) un vincente.
    Lasciamogli sta’ spocchietta e che se la credesse quanto gli pare, tanto prima o poi ne combinerà una delle sue, perché fa sempre tutto da solo da vincente ma, in realtà, sappiamo molto bene chi è.

  15. quoto in toto: “Si ricomincia con il cabaret dei De Luca (6 marzo 2018 at 19:45)” ed inoltre dico che, pur avendo una certa età, mi meraviglio ancora quando vedo e sento dove può arrivare, ancora, la …faccia tosta di personaggetti, inventati da un clan di spregiudicati falsi…commercianti di politica!

  16. Quando ho aperto le schede elettorali ho cercato a lungo un nome che potesse essere all’altezza del mio voto. Non ne ho trovati e ho annullato la scheda. Ho visto in televisione le interviste a due esponenti del centrodestra e del movimento 5s. Ho capito che il peggio deve ancora venire.

  17. Fai del bene?????a chi? A te forse….i salernitani sono un gran popolo, è vero ci hanno messo un po di tempo ma alla fine si sono risvegliati ed hanno capito nelle mani di chiavevani consegnato la città….e questo è solo l’inizio…..e fernut a zezzanell

  18. Re Ferdinando di Borbone prometteva maccaroni e vino per i poveri del suo regno e i poveri acclamavano O’ RE……l’abbaglio del reddito di cittadinanza e la pezza del dimezzare i soldi dei parlamentari fumo negli occhi per gli allocchi…altro che nuovo inizio…questo è l’inizio della fine.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.