Allarme furti a Salerno: Sindaco chiede al Questore una task force

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
7
Stampa
Ancora furti a Salerno ancora via Seripando nel mirino. Altri due appartamenti sono stati svaligiati dai ladri che da mesi tengono sotto assedio questa zona della città. E mentre cresce la paura dei residenti c’è chi pensa di organizzare le ronde e chi chiede a sindaco,  prefetto e  questore maggiori controlli.

Il sindaco Vincenzo Napoli ha annunciato che ci sarà un incontro a breve con il questore per decidere il da farsi e ha chiesto del varo di una task force che opere con tecniche di intelligence per individuare i ladri. Da giorni stanno operando in città altri uomini distaccati dal Reparto mobile di Napoli. «Stiamo lavorando sia sul versante della prevenzione con un ulteriore arrivo di pattuglie che con le indagini per scoprire gli autori dei furti commessi – ha rassicurato il questore Pasquale Errico – A breve ci saranno i risultati».

AGGIORNAMENTO. 

Questa mattina, nella sede della Questura di Salerno, il comandante della Polizia Municipale Elvira Cantarella, su delega del sindaco di Salerno Vincenzo Napoli, ha incontrato il Questore Pasquale Errico.
Si è discusso, in particolare, del fenomeno dei furti che negli ultimi mesi stanno interessando i rioni collinari ed altre zone cittadine, la questione dei parcheggiatori abusivi e degli ambulanti.
Sarà avviato un ulteriore coordinamento interforze che vedrà la partecipazione di tutte le forze dell’ordine per garantire maggiore sicurezza su tutto il territorio cittadino.
Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

7 COMMENTI

  1. Ennesima tavola rotonda,qualche giorno di controlli e poi torna tutto come prima,e così avanti all’infinito.t

  2. IL SINDACO ORA CERCA AIUTO?COME QUEL GIORNO CHE FOTOGRAFAVA IL LUNGOMARE LIBERO,NELLE ORE IN CUI GLI ABULANTI DORMIVANO O MANGIAVANO,PER POI TORNARE COME SEMPRE LA SERA E VENDERE ROBA CONTRAFFATTA E FARE DEL NOSTRO LUNGOMARE UNO SCEMPIO?ALLORA RESTIAMO TRANQUILLI,LA SITUAZIONE SARA’ COME SEMPRE,ALLO SBARAGLIO,MENTRE QUESTI DELINQUENTI ENTRANO NEL NOSTRO PRIVATO PER RUBARE.CARO SINDACO E CARE ISTITUZIONI,NOI NON NE POSSIAMO PIU’,VOGLIAMO ESSERE TRANQUILLI,PRENDETELI E LASCIATELI IN CARCERE,NON DANDO SOLO FOGLI DI VIA,CHE NESSUNO DI LORO RISPETTERA’ E POI I CAMORRISTI DEI PARCHEGGIATORI,SONO SEMPRE AL LORO POSTO,A MINACCIARE E PRENDERE SOLDI,QUINDI,SEVERITA’ E BASTA,GRAZIE

  3. Fin quando non andranno a rubare a casa del sindaco o del questore questi nn ci cacano proprio

  4. Ci sarebbe da fare tanta e tanta pulizia. Cominciamo a ripulire un po’ in giro a partire dai tanti italiani in divisa che, invece di onorarla, la sgualciscono, vergognosamente, imboscandosi tra i pretesti e gli affari loro.
    Poi, una volta e magari legittimati in dignità ed onore, facciamo rispettare pure le leggi.
    L ‘ennesimo incontro del Comitato Provinciale per l’ ordine pubblico per sorridersi davanti ad un caffè.
    Vergognatevi

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.