Pd: Orfini a Scafati: «Accordo con M5s significherebbe la resa»

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
6
Stampa
“Ci dobbiamo sedere con calma e discutere. Lo ripeto a tutti: è franato un modello, anche per fortuna, che vedeva nel Mezzogiorno un’organizzazione basata solo su tessere e preferenze.

Dobbiamo rifondare il Pd e lo faremo dall’opposizione. Se i nostri elettori hanno votato Grillo, non dobbiamo corrergli dietro cercando l’accordo con il M5S. Farlo significherebbe smettere di combattere. Dobbiamo capire dove abbiamo sbagliato e andarli a riconquistare.

Le scorciatoie non funzionano. Questa è una stagione complicata. Se ci sono cose buone le valuteremo, ma il nostro percorso è un altro”. Così Matteo Orfini, presidente del Pd, a Scafati, nel Salernitano, dove  ha partecipato all’assemblea degli iscritti.

“Il dato del Sud può essere quello del Pd di domani se non affrontiamo veramente la crisi. Il comportamento dei dirigenti campani del partito è preoccupante: lunedì in direzione c’è chi alzava il ditino, c’è chi ancora pensa alle contrapposizioni, gli uni contro gli altri. Questo significa che non c’è consapevolezza di quello che è successo e della gravità della situazione. Non va bene regolare i conti tra di noi, altrimenti ci estinguiamo e spero che nessuno voglia farlo”.

“Il centrosinistra – ha detto ancora Orfini – è al minimo storico. Non è un fatto solo italiano, la sinistra europea è in crisi. C’è stata forte una frattura sociale. Da una larga parte di popolazione siamo stati considerati il partito dell’establishment, e forse perché davvero in alcuni casi lo siamo stati”, conclude.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

6 COMMENTI

  1. Molto presuntuoso……come il PD che dopo i guai combinati unitamente agli “amici” di destra vogliono dimostrare a loro stessi (perchè noi tutti li abbiamo pesati oramai) di avere una dignità!!!!!

  2. non si smentiscono mai:irresponsabili che non hanno neanche rispetto per chi li ha votati.
    Penso che chi li ha riconfermati voleva che aiutassero gli italiani e non che facessero ostruzionismo.
    Se si andrà a nuove elezioni continueranno a perdere insieme con forza italia.
    Avanti Salvini e 5*****.

  3. La resa? Ma quale resa. Non esistete più. Questo vi dovete mettere in testa. Avete distrutto un Paese.

  4. PD ex comunisti,cultura atavica basata sul parassitismo statale,posto fesso ops fisso.Tromboni,laureati e sapienti che ci volevano tutti uguali e poveri. Hanno distrutto il Meridione D’Italia creando oscurantismo e quella sub cultura di massa bovina che guarda verso il basso.Il popolo ha detto bastaaaa e in corso la GRANDE RIVOLUZIONE A 5 STELLE

  5. Ed in Campania c’è in giro ancora qualcuno, tipo un certo padre con un certo figlio, che credono di aver rappresentato la resistenza alla debacle nazionale.
    Complimenti pure a Iannuzzi che, in cerca di deroghe per farsi l’ennesima legislatura, si è riscoperto, improvvisamente, deluchiano ed appunto premiato dall’elettorato.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.