La Salernitana mette il punto. A Frosinone un prezioso 0-0

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
Voleva la vittoria e per come aveva giocato nel primo tempo forse l’avrebbe anche meritata. Ma nella ripresa la Salernitana vista a Frosinone abbassa molto il suo baricentro rischiando tantissimo e salvata da un attento Radunovic. E pure proprio nella prima frazione Sprocati e Di Roberto avevano fatto illudere i mille giunti in Ciociaria. Canarini pressochè assenti e visibili grazie a Dionisi che cerca di imitare Maradona con un gol di mano visto però da Saia. Nella seconda parte di gara lo stesso Dionisi prima e Ciofani poi fanno urlare al gol che non arriva. Longo prova le carte Citro e Soddimo ma Tuia e compagni fanno buona guardia. Nel finale entrano Zito, Odjer e Palombi ma i granata non pigiano più sull’acceleratore. Un punto a Frosinone ci può stare, anche per continuare la mini striscia positiva intrapresa da qualche settimana.

Non c’è due senza tre. E con quest’auspicio della vigilia la Salernitana cercava la terza vittoria di fila in casa della seconda della classe ma in evidente debito d’ossigeno Il Frosinone è in calo, i granata in ascesa. Nelle ultime sei partite, le due squadre hanno ottenutogli gli stessi punti (7).

Sfruttando l’effetto derby, al debutto nel nuovo stadio Benito Stirpe, la Salernitana spera di mettere i bastoni tra le ruote ai laziali. I granata vogliono dimostrare che i 6 punti ottenuti contro Ascoli ed Avellino non sono arrivati solo perchè ottenuti con squadre di bassa classifica. Quello di oggi dunque è un test verità per i ragazzi di Colantuono.

Abissale il distacco in classifica tra le due compagini: ci sono ben 16 punti di distanza ma sul piano mentale, in questo frangente, la Salernitana sta messa decisamente meglio. Colantuono ripropone il fortunato 4-3-3 delle ultime settimane. Senza Schiavi out per squalifica Monaco vince il ballottaggio con Mantovani in retroguardia e affianca Tuia. A completare il reparto dinanzi a Radunovic ecco i soliti Casasola e Pucino terzini. A centrocampo Ricci in regia, con Minala e Kiyine ai suoi lati. Conferme in attacco con Bocalon, Sprocati e Di Roberto.

Quattro punti in altrettante gare, una vittoria, un pareggio e due sconfitte. Un ruolino di marcia, nell’ultimo mese, da squadra che lotta per non retrocedere. Invece si parla del Frosinone, squadra che punta alla promozione diretta, attualmente al secondo posto ma con il Palermo alle calcagna con appena un puno di ritardo.

Moreno Longo ha già sciolto i dubbi di formazione: Brighenti, Ariaudo e Krajnc comporranno il terzetto arretrato, dinanzi a Vigorito ; Paganini , Maiello , Gori e Beghetto agiranno in mediana, con Ciano tra le linee a sostegno dell’unico Ciofani di giornata (Daniel, visto che il fratello Matteo è squalificato come Chibsah e Terranova ) e l’ex Dionisi. Parte dalla panchina il salernitano di Fisciano Citro. Arbitra Saia di Palermo.

LA PARTITA

Giornata uggiosa su Frosinone, temperature tipicamente invernali. Bello il colpo d’occhio della tifoseria granata giunta in massa in Ciociaria. Padroni di casa in completo giallo, la Salernitana risponde con tenuta bianca da trasferta. Inizio vivace allo Stirpe. Al 7’ granata vicini al vantaggio: Sprocati dopo aver saltato un avversario prova un pallonetto che non gli riesce, la sfera è fuori. Rispondono i canarini con Ciofani in ripartenza, Monaco chiude in corner. Al 9’ un devastante Sprocati sfugge a Brighenti che lo atterra: punizione ospite che non sortisce gli effetti voluti.

Al 17’ Dionisi cerca di imitare Maradona: Paganini lo imbecca in area e l’attaccante deposita in rete con la mano. Saia se ne accorge e annulla e ammonisce la punta. Intanto è sempre Sprocati a mettere i brividi a Vigorito. La partita è veloce e vibrante e sembra aperta a qualunque risultato. Di Roberto si costruisce una bella palla gol ma non riesce a dare sostanza alla sua azione.

Tegola alla mezz’ora in casa ciociara: Ariaudo accusa un colpo al ginocchio, al suo posto Russo. Proprio il neo entrato difensore si becca il giallo subito per fallo su Bocalon. Ci prova Kiyine, Vigorito fa buona guardia. Anche Ricci sul taccuino di Saia per fallo su Ciano. Pericoloso nel finale Paganini di testa, sfera fuori. Nel recupero leggerezza di Minala in difesa, Tuia ferma fallosamente Ciofani e viene ammonito. La punizione è smanacciata da Radunovic. Dopo due minuti di recupero termina un buon primo tempo.

SECONDO TEMPO

 Comincia la ripresa con gli stessi schieramenti che hanno concluso la prima frazione. Proteste in area granata con i ciociari che reclamano un contatto tra Kiyine e Ciano. Risponde Sprocati che manca un invitante aggancio. Al 3’ ci prova Gori dalla distanza, palla di poco fuori. Al 5’ Dionisi dalla sinistra impegna Radunovic che si salva in corner. Granata che abbassano paurosamente il loro baricentro lasciando campo ai gialloblu. E’ sulla fascia sinistra a rendersi pericolosa la squadra di Longo.

Al 17’ ci prova Di Roberto di sinistro, facile preda per Vigorito. Nel Frosinone entra Citro per Dionisi. Al 20’ miracolo di Radunovic che di piede ferma una conclusione ravvicinata di Ciofani. I padroni di casa dopo un veemente inizio ripresa sembrano ora andare in nervosismo. Alla mezz’ora giallo per Monaco e Ciofani che vengono quasi alle mani. Nei granata entra Zito al posto di Sprocati. I frusinati abbozzano un forcing per gli ultimi dieci minuti. Longo inserisce Soddimo per Paganini mentre Colantuono inserisce Odjer per Kiyine. Al 38’ Bocalon di testa sfiora il vantaggio con una torsione a centro area. Ultimi minuti con Palombi che rileva uno stanchissimo Di Roberto. Quattro di recupero ma non succede quasi più nulla. Finisce cosi, con un punto che allunga la mini striscia positiva intrapresa dai ragazzi di Colantuono.

IL TABELLINO: FROSINONE – SALERNITANA 0-0

Frosinone (3-4-1-2): Vigorito; Brighenti, Ariaudo (al 31′ p.t. Russo), Krajnc; Paganini (al 36′ s.t. Soddimo), Gori, Maiello, Beghetto; Ciano; Dionisi (al 20′ s.t.Citro), D. Ciofani. A disp: Bardi,  Besea, Frara, Kone, Volpe, Matarese. All. Longo

Salernitana (4-3-3):  Radunovic; Casasola, Tuia, Monaco, Pucino; Minala, Ricci, Kiyine (al 36′ s.t. Odjer); Di Roberto (al 43′ del s.t. Palombi), Bocalon, Sprocati (al 33′ s.t. Zito) A disp.:  Adamonis, Asmah, Mantovani, Popescu, Vitale, Della Rocca, Signorelli,  Rosina, Rossi. All. Colantuono

Arbitro Saia di Palermo

Ammoniti: Dionisi (FR), Russo (FR), Ricci (SA), Tuia (SA), Monaco (SA), D. Ciofani (FR)

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. A parte quella “cavolata” di Minala a fine primo tempo, se la squadra avesse avuto un realizzatore in area di rigore, si poteva vincere tranquillamente e meritatamente, perché oggi hanno giocato veramente bene.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.