Aggressione in match calcio a 5: indignati presidenti delle squadre

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail
1
Stampa
“Cari ragazzi, sono amareggiato e sconsolato per quello che siete stati capaci di compiere in un anno in cui avremmo potuto divertirci per davvero”, sono le parole del presidente del Vamos Company Gragnano, Gennaro Di Vuolo. Parole che ha indirizzato ai suoi ragazzi sabato scorso dopo l’aggressione ai danni del portiere dell’Atletico Vitalica durante una partita di calcio a 5 di Serie D. Parole che ora il presidente ha voluto rendere pubbliche e far arrivare anche al Vitalica con una missiva alla società. “Ho messo tutta la mia anima nel tentativo di rianimare questo progetto – dice il presidente ai ragazzi del Gragnano – ma, nonostante ciò, ho dovuto assistere ad un vostro pessimo comportamento, non potrò mai tollerare, neanche per un secondo, l’ atteggiamento tenuto da voi sabato scorso”. “Questo – aggiunge – non è sport, non è cosi che ci si comporta quando non si ha la forza di reagire. Abbiamo toccato il fondo, ora bisogna cambiare rotta. Purtroppo quello che è successo non si può cancellare, ora la società dovrà prendere una decisione oltre ad accollarsi eventuali spese”. Intanto arriva anche la risposta dell’Atletico Vitalica, la società risponde sottolineando che “fin dal primo momento si è tenuto a ribadire che la società del Vamos Company Gragnano era estranea ai fatti incresciosi commessi da loro calciatori”. “Da Tempo – spiegano dal Vitalica – ci unisce alla società del Gragnano un rapporto di stima. Sappiamo ben distinguere chi ha mal agito (i calciatori) e chi ha invece condannato gli atteggiamenti di violenza (la società). Siamo consapevoli che la colpa è di singoli calciatori e non di un gruppo dirigenziali stimabile a cui auguriamo di proseguire questa avventura calcistica”.

Facebook   Twitter   Whatsapp   Google plus   Condividi via Mail

1 COMMENTO

  1. L’autore o gli autori dell’aggressione siano squalificati a vita da tutti i campi di calcio e/o calcio a 5.
    Che vadano a giocare nei campi di patate.

Commenta

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente. I commenti di questo blog non sono moderati nella fase di inserimento, ma Salernonotizie si riserva la facoltà di cancellare immediatamente contenuti illegali, offensivi, pornografici, osceni, diffamatori o discriminanti. Per la rimozione immediata di commenti non adeguati contattare la redazione 360935513 – salernonotizie@gmail.com Salernonotizie.it non e’ in alcun modo responsabile del contenuto dei commenti inseriti dagli utenti del blog: questi ultimi, pertanto, se ne assumono la totale responsabilità. Salernonotizie.it si riserva la possibilità di rilevare e conservare i dati identificativi, la data, l’ora e indirizzo IP del computer da cui vengono inseriti i commenti al fine di consegnarli, dietro richiesta, alle autorità competenti. Salernonotizie.it non è responsabile del contenuto dei commenti agli articoli inseriti dagli utenti. Gli utenti inviando il loro commento accettano in pieno tutte le note di questo documento e dichiarano altresì di aver preso visione e accettato le Policy sulla Privacy.